Gioco legale e responsabile

Psicologia

Jared Tendler: “è impossibile giocare sempre il proprio A-Game”

Scritto da
17/11/2015 14:15

4.453


A partire da oggi, 17 novembre, Assopoker pubblicherà bisettimanalmente un articolo che tratta di Mental Game scritto dal mental coach più famoso al mondo, Jared Tendler. Jared ha coachato oltre 400 giocatori nel corso della sua carriera, ed ha scritto il libro Il Mental Game del Poker, tradotto in italiano dalla Team PokerStars Online Giada Fang e da Marcello Papa. I lettori di Assopoker potranno acquistare il libro qui ed usufruire di uno sconto dedicato del 10%. Per usufruire dello sconto sarà sufficiente inserire il codice Assopoker nella casella Coupon Code.

jared-tendler

Jared Tendler

Una delle richieste più comuni che ricevo dai miei clienti è impossibile da ottenere. Voler giocare sempre il proprio A-Game sembra una richiesta semplice, ma non lo è. In questo articolo vi dimostrerò perché, e vi spiegherò quali passi effettuare per giocare costantemente ad alti livelli.

Provare a giocare sempre il proprio A-Game, in teoria, sembra una cosa semplice, ma solo quando non vedete altro che il vostro A-Game. Sapete cosa significa giocare al vostro meglio. Vincete più soldi, avete buone sensazioni sul vostro gioco, vi alzate felici dal tavolo, e provate molte altre emozioni positive derivanti dal giocare un grande poker. Ha senso volere che ciò accada ogni volta. L’unico problema è che volere – o sperare – che ciò possa accadere è l’equivalente pokeristico di credere in Babbo Natale.

Il motivo per cui è impossibile giocare sempre al proprio meglio è che il proprio meglio è un obiettivo in costante evoluzione. Quando il vostro gioco migliora, significa che le vostre abilità hanno raggiunto un nuovo picco. In altre parole, il vostro attuale A-Game diventa il vostro B-Game, ed avete dunque un A-Game nuovo di zecca.

Non dovrebbe volerci molto a realizzare che questo è un processo che il vostro gioco ha già attraversato. Pensate a com’era il vostro A-Game un anno fa, e paragonatelo al vostro A-Game di oggi. Tornate ancora più indietro, e vi accorgerete addirittura di come il vostro attuale C-Game sia migliore rispetto al vostro A-Game del passato. (Se giocate seriamente e quanto appena descritto non accade, seguite i passi che esporrò nella prossima sezione.)

Il vostro gioco non è statico. Migliora costantemente; spesso, però, lo fa in modi talmente sottili che sono difficili da riconoscere. Non appena giocate al vostro meglio, è stato stabilito un nuovo standard. La prima volta che giocate così bene, è difficile riuscire a spiegare perché ci siete riusciti. E se non riuscite a spiegare perché ci siete riusciti, sarà molto dura riuscirci nuovamente. La cosa divertente di tutto ciò è che, non appena riuscirete a spiegare perché siete riusciti a giocare così bene, sarete in grado di giocare ancora meglio; in questo modo, avrete raggiunto un nuovo A-Game.

Giocare in modo costante il proprio A-Game

Se è impossibile giocare sempre il proprio A-Game, lavorando è possibile giocarlo in modo costante. La maggior parte dei giocatori di poker non hanno voglia di effettuare questi ulteriori “sforzi”, e preferiscono invece sognare come sarebbe il poker se riuscissero a giocare sempre al proprio meglio.

Ecco alcuni consigli su come aumentare le possibilità di giocare costantemente il proprio A-Game:

1. Eliminate il vostro C-Game. Ogni volta che giocate, il vostro obiettivo principale deve essere quello di assicurarvi che il vostro C-Game non esca fuori. Ogni volta che commettete un errore ovvio, non importa per quale motivo, state rafforzando soltanto le vostre pessime giocate. Simultaneamente, non riuscite a correggere il vostro errore e diventate più bravi nel commetterlo. Ciò significa che è più probabile che lo commettiate nuovamente, e meno probabile che riusciate a giocare il vostro A-Game. Al contrario, lavorando per eliminare il vostro C-Game, aumenterete considerevolmente le possibilità di giocare il vostro A-Game.

2. Eliminate il vostro C-Game mentale. Il lato mentale che vi porta a commettere i più grossi errori in gioco deve essere eliminato per correggere il vostro C-Game tattico. I problemi di mental game come tilt, ansia, stanchezza, distrazione, scarsa motivazione e poca sicurezza di sé portano a giocare male. Se volete giocare costantemente al vostro meglio, dovete eliminare i problemi di mental game maggiori.

3. Valutate il vostro range. Scrivete l’intero range del vostro gioco, dal vostro A-Game al vostro C-Game. Iniziate elencando tutti gli errori che commettete quando giocate al vostro peggio assoluto. Quindi passate a quelli più lievi, finché non arrivate al vostro attuale A-Game.

4. Recuperare velocemente. Per giocare costantemente il vostro A-Game dovete essere in grado di recuperarlo velocemente dopo essere passati al vostro B-Game o al vostro C-Game. Scrivere il vostro range renderà questo lavoro più semplice, perché sarete in grado di riconoscere immediatamente quando non state più giocando al vostro meglio.

5. Essere preparati. Giocare costantemente ad alti livelli non è qualcosa di automatico. Tutti i grandi giocatori ed i grandi atleti effettuano una preparazione per performare al meglio. Se non avete una routine di riscaldamento, un modo semplice per iniziare potrebbe essere quello di rivedere le mani connesse a tutte le parti del vostro gioco (dal C-Game all’A-Game). In questo modo, saprete esattamente come giocare ad alti livelli e migliorare il vostro B-Game o C-Game quando si mostra.

6. Tenere traccia dei progressi. Un buon modo per tenere traccia dei propri progressi è quello di tenere un diario dove valutate regolarmente la qualità del vostro gioco alla fine di una sessione o di un torneo. Questo lavoro non serve soltanto a migliorare l’abilità di riconoscere quando giocate il vostro B-Game o il vostro C-Game, ma è anche un modo per concentrarvi sempre più sulla qualità del vostro gioco e diventare automaticamente meno orientati al risultato.

Potrebbe sembrare strano che basti concentrarvi sull’eliminare il vostro B-Game o C-Game per giocare più spesso il vostro miglior gioco. Tuttavia, se ci pensate, giocherete più spesso il vostro A-Game se il resto del range del vostro gioco viene corretto. Più costantemente giocate il vostro A-Game, più facile diventerà migliorare il vostro livello di gioco.

Jared Tendler

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento