Gioco legale e responsabile

WSOP 2016

Kenny Hallaert e il titolo mondiale: il Belgio ci riprova un anno dopo

Scritto da
23/07/2016 10:11

2.596


WSOP 2015: Pierre Neuville diventa il primo giocatore belga a sedersi al tavolo finale del Main Event. Un anno dopo, il Belgio proverà nuovamente l’assalto al titolo mondiale del poker grazie a Kenny Hallaert, che ha raggiunto i November Nine 2016 con il quarto stack più grosso.

Kenny Hallaert

Kenny Hallaert

La scuola belga evidentemente sforna talenti, magari non proprio precoci (Neuville ha 73 anni, Hallaert 34), ma comunque in grado di ottenere prestazioni di rilievo. Non dimentichiamoci che il Belgio è un paese di poco più di 11 milioni di abitanti. Sarebbe un po’ come vedere due lombardi arrivare al tavolo finale del Main Event delle WSOP in due annate consecutive.

Kenny Hallaert, già chip leader al Day 3, ha giocato un Main Event molto solido. Soltanto una volta si è trovato in all-in rischiando l’eliminazione. Poi un momento di difficoltà, quando è rimasto con 10 big blind, ma per il resto non ha quasi mai rischiato nulla.

Fino a quando, nel Day 7, non si è ritrovato a due tavoli left con una serie di short stack e un monte-chip importante: “Lì ho capito che avrei anche potuto farcela”, ha dichiarato in una recente intervista a CalvinAyre. “Prima non avevo aspettative né obiettivi, giocavo semplicemente una mano per volta”.

In carriera, Kenny Hallaert ha vinto oltre 1,3 milioni di dollari nei tornei di poker live. In Belgio è il quinto giocatore più vincente di sempre, dietro a Davidi Kitai, lo stesso Pierre Neuville, il tre volte vincitore di un braccialetto Michael Gathy e Kevin Vandersmissen.

La passione per il poker di Kenny Hallaert va però oltre: non è soltanto un professionista, ma anche il tournament director del Belgian Poker Challenge, un piccolo tour di appena due tappe che tocca le città di Spa (dove si disputa il Gran Premio di Formula Uno, tra l’altro) e Namur.

Il belga è andato 22 volte a premio in vita sua alle World Series of Poker: prima del Main Event di quest’anno, il suo miglior risultato era stato il 5° posto al Colossus dell’anno scorso. Evidentemente, Kenny Hallaert ci sa fare negli eventi con field oceanici

Anche allo European Poker Tour il belga aveva già fatto parlare di se. Nel 2011 raggiunse il final table dell’EPT di Deauville, dove chiuse al 6° posto incassando 155.000 euro. A trionfare fu Lucien Cohen, che in heads-up batté un certo Martin Jacobson

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento