Gioco legale e responsabile

WSOP 2017

WSOP 2017: Mohsin Charania vince il bracciale e centra la Triple Crown

Un bracciale pesantissimo per Mohsin Charania. Shippa il "$1.500 NLH" e diventa il sesto giocatore al mondo a completare la Triple Crown. Intanto Scott Clements guida 39 giocatori verso il final day del "$10,000 Pot-Limit Omaha 8-Handed Championship". Max Pescatori mastica amaro nel day 1 del "$2,500 Omaha Hi-Lo 8 or Better/Seven Card Stud Hi-Lo 8 or Better Mix" uscendo di scena. E' final table nel "$1.500 Seven Card Stud" .

Scritto da
30/06/2017 14:00

3.326


Due obiettivi in un solo colpo per Mohsin Charania

Il “$1.500 NLH“, alle WSOP 2017, si chiude con il trionfo di Mohsin Charania. Per il player americano si tratta del primo bracciale in carriera. Una vittoria che lo lancia però anche nel ristretto club del Triple Crown. Infatti aveva già vinto un main event dell’European Poker Tour e uno del World Poker Tour. Adesso si aggiunge anche l’evento#52 delle WSOP. Va quindi a fare compagnia ai vari Gavin Griffin, Roland De Wolfe, Jake Cody, Bertrand ‘Elky’ Grospelier e Davidi Kitai, che questo obiettivo lo hanno già raggiunto da tempo.

Mohsin Charania

In 23 hanno ripreso la corsa nel final day e il più atteso di tutti era Jason Mercier. A caccia del 5° bracciale in carriera il player della Florida si arena al 17° posto. Niente tavolo finale nemmeno per Rainer Kempe (15°), Jack Allen (12°) e James Florence (10°). Nella discesa al titolo alzano bandiera bianca poi Ian Steinman (7°) e Andy Frankenberger (4°). Il duello finale è tutto fra Charania e Cary Katz. Quest’ultimo però si arrende nella mano#169 quando pusha con K-Q e sbatte su A-Q. Mohsin Charania è campione per 364.438 dollari.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Il payout del tavolo finale

  1.  Mohsin Charania United States $364,438
  2.  Cary Katz United States $225,181
  3.  Brandon Ageloff United States $161,844
  4.  Andy Frankenberger United States $117,611
  5.  Mikhail Rudoy Russia $86,424
  6.  Samuel Phillips United States $64,226
  7.  Ian Steinman United States $48,276
  8.  Yanki Koppel United States $36,708
  9.  Milan Simko Czech Republic $28,239

Clements va di fretta nel championship

Scott Clements fugge nel count del “$10,000 Pot-Limit Omaha 8-Handed Championship“. Imbusta 1.700.000 chips e domina il day 2 dell’evento#54 alle WSOP 2017. In 39 raggiungono l’ultimo giorno di gara, dopo aver iniziato in 186 la discesa verso le 65 piazze “In the Money“. Fanno in tempo a raggiungere le casse fra gli altri  Toby Lewis (64°), Christopher Sensoli (60°), Stephen Chidwick (52°), Scott Davies (51°), Jeff Madsen (49°) e il campione uscente Brandon Shack-Harris (45°).

Scott Clements

Scott Clements

Se Clements fa storia a se nel count, dietro è bagarre per non perdere terreno. Ben Lamb (1.090.000), John Racener (987.000) e Chris Lee (803.000) centrano un posto nella top ten, mentre rivedremo in corsa anche Johnny Lodden (672.000), Andjelko Andrejevic (446.000), John Monnette (246.000) e Mike Gorodinsky (228.000).

La top ten del count

  1.  Scott Clements  1,700,000
  2. Michail Karapanos 1,133,000
  3.  Ben Lamb 1,090,000
  4.  Ryan Miller 1,011,000
  5.  John Racener  987,000
  6.  Cyrus Partow 931,000
  7.  Chris Lee  803,000
  8.  Aleksei 794,000
  9.  Sean Rafael  792,000
  10.  Howard Millian  708,000

Pesca out nell’evento#57

Max Pescatori non conclude il proprio day 1 nel “$2,500 Omaha Hi-Lo 8 or Better/Seven Card Stud Hi-Lo 8 or Better Mix” alle WSOP 2017. Il “Pirata” è fuori dai giochi in un torneo che ha richiamato ai tavoli ben 405 players. Determinato un montepremi di 911.250 dollari. In 61 si spartiranno la torta variando fra la ricompensa minima di 3.764$ fino al primo premio da 215.902 dollari.

Max Pescatori

Max Pescatori

Sono 126 i giocatori che staccano il pass per il day 2. La testa del count è nelle mani di Larry Tull (152.500), mentre nella top ten spunta il nome di Alex Luneau con 94.000 chips. Proveranno a raggiungere la zona premi anche David Bach (64.000), Kyle Montgomery (61.800), Jake Schwartz (52.500), Shaun Deeb (50.200) e Matt Glantz (49.500).

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

La top ten del count

  1.  Larry Tull 152,500
  2.  David Matsumoto  124,900
  3.  Igor Sharaskin 112,600
  4.  Jeremiah Callahan  95,400
  5.  Alex Luneau  94,000
  6.  Daniel Ratigan 90,100
  7.  Josh Arieh  84,200
  8.  Manuel Labandeira  83,500
  9.  Yuebin Guo  74,100
  10.  Matthew Mortensen  73,500

Final table per il Seven Card Stud

Sette giocatori torneranno questa sera al “Rio” per giocarsi il bracciale delle WSOP 2017 nel “$1.500 Seven Card Stud“. Davanti a tutti ci sarà Tsong Lin con 719.000 chips. Yueqi Zhu insegue con 512.000 gettoni, mentre sul gradino più del podio virtuale ci sale Cheryl Denzik (304.000). Attenzione ad Alexander Freund. L’austriaco è risalito al quarto posto e tenterà l’assalto al bracciale con 206.000 unità.

 

Stanco di perdere? Entra nel Team di Pokermagia! Staking e Coaching gratuito per te. Fail il test ora!

betsense

 

Il day 2 è ripreso con 73 players in corsa. La bolla scoppia a 45 left e fra i volti noti sono costretti alla resa a premio Eric Buchman (44°), Kevin Iacofano (35°), Christopher Vitch (30°), Marcel Luske (20°), Michael Harris (18°), Andre Akkari (16°), Ian Johns (11°) e Chris Tryba (8°).

Il count

  1. Tsong Lin 791,000
  2. Yueqi Zhu 512,000
  3. Cheryl Denzik 304,000
  4. Alexander Freund 206,000
  5. Daniel Mogavero 163,000
  6. Tom Koral 147,000
  7. Todd Bui 113,000

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento