Gioco legale e responsabile

Business

Poker online: ad aprile stabili i tornei, crolla il cash game (-5%). PokerStars leader

I ritardi per la liquidità condivisa nel poker online si fanno sentire in Italia con il cash game che torna a soffrire con una spesa che si contrae del 5% rispetto ai primi 4 mesi del 2017.

Scritto da
09/05/2018 18:03

1.938


Aprile è risultato un mese interlocutorio per il poker online italiano, con la spesa negli MTT e Sit Lottery che è rimasta stabile mentre il cash game è tornato in territorio negativo dopo aver dato segnali di timida crescita nei mesi precedenti. D’altronde era prevedibile, considerando i ritardi per quanto riguarda lo start della liquidità condivisa, unica strada per rilanciare il cash game.

La spesa nei tournaments è stata di oltre €6 milioni (€6,6 per l’esattezza) con un leggero passo in avanti di circa 2 punti percentuali rispetto ai primi 4 mesi del 2017 (anno nel quale il poker italiano è tornato a crescere in maniera drastica, almeno nei tournaments).

Cash game invece in caduta libera: la spesa ad aprile è stata pari a 5,3 milioni di euro secondo i report di Gioconews. Il passo indietro è di circa il 5%.

Per quanto riguarda le quote di mercato, PokerStars possiede il 62,85% nei tournaments e si conferma assoluto leader. Al secondo posto Sisal 6,83%, seguita da Lottomatica 5,91%, Snaitech Spa 5,96%, Eurobet 4,01%.

Nel cash game troviamo sempre PokerStars al primo posto con una quota del 39,61%, poi Lottomatica 7,57%, Sisal 6,67%, Sks365 6,44% e Snai 5,63%. Questi erano i dati divisi per concessionario. Attendiamo anche quelli relativi ai network ed in particolare a People’s Poker.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento