Gioco legale e responsabile

Business

A giugno il mese nero poker online italiano: cash game e tornei fanno segnare -11%, casinò volano (+12,6%)

Il poker online italiano ha fatto registrare un mese da incubo: a giugno la spesa è crollata sia nei tornei che nel cash game rispetto allo stesso periodo del 2018. Cause? Il mancato accesso alla condivisa e il ban della pubblicità.

Scritto da
02/07/2019 19:01

1.935


Flash News. Sesto mese dell’anno nerissimo per il poker online italiano che – senza la prospettiva della liquidità condivisa internazionale e con il ban della pubblicità in vigore – fa segnare un inquietante meno 11% nella spesa sia per quanto riguarda il cash game (ma non è una novità) che per i tornei.

Secondo le stime di Agipronews il gioco online è in crescita dell’8,8% (senza contare le scommesse) con una spesa di 72,3 milioni di euro rispetto ai 66,5 milioni del 2018.

Nel 2019 la spesa complessiva è di 478,6 milioni (+12,8%). La voce grossa la fanno come sempre i casinò online. Ecco la spesa del settore a giugno:

  • casinò online €62,5 milioni +12,6%
  • poker torneo €5,5 milioni (-11%)
  • cash game: €4,36 milioni (-11%)

Oramai la spesa del poker a torneo vale meno di un decimo di quella dei casinò online e questo aspetto fa pensare.

Ecco le principali quote di mercato:

Poker online torneo (tornei più sit e spin)

  • PokerStars 60,53%
  • Sisal 7,53%
  • Snaitech 6,83%
  • Eurobet 4,04%
  • 888Poker 0,89%
  • Multigioco 0,82%
  • Micorgame Skin 0,72%

Poker online Cash game

  • PokerStars 42,37%
  • Sisal 7%
  • Snaitech 5,80%
  • 888Poker 4,27%
  • Multigioco 3,98%
  • Eurobet 3,21%
  • Microgame Skin Spa 2,54%

Casinò Games Online

  • PokerStars 10,55%
  • Sisal 7,85%
  • 888 6,47%
  • Eurobet 6,43%
  • Snaitech 6,40%
  • Betfair 1%
  • Microgame Skin 0,81%

Oltre alle elaborazioni di Agipronews, il gruppo Microgame ha comunicato i dati della spesa: il network copre l’8,7% della spesa dell’intero comparto dell’online. Nel cash game la quota di mercato è del 15,6% mentre nei tornei è del 7,7%. Per i casinò 8,44%.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento