Gioco legale e responsabile

Business

Svizzera che caos! PokerStars comunica l’uscita nei casinò online ma per il poker la partita è apertissima

E' un momento cruciale in Svizzera per il poker online con PokerStars che conferma continuità nelle attività, mentre ha comunicato l'uscita dal mercato dei casinò online.

Scritto da
24/01/2019 18:13

1.030


Come vi avevamo anticipato, in Svizzera il mercato del gioco online sta subendo forti mutazioni: dopo il referendum, sono state sbarrate le porte ai casinò games. Per questa ragione proprio in queste ore – apprendiamo da nostre fonti – PokerStars ha deciso di uscire – in modo definitivo – dal mercato elvetico per quanto riguarda i casinò online. Il provvedimento è immediato (a molti affiliati era già stata comunicata prima del 21 gennaio, deadline ufficiale).

The Stars Group ha però ribadito che le operazioni nel poker online rimangono attive.

La room – nei giorni scorsi – aveva fatto trapelare che i suoi manager sono impegnati in serrate trattative per concludere un accordo con un casinò locale, in modo tale da poter lavorare con una licenza riconosciuta dalla Confederazione elvetica.

Come è noto, per poter operare nel poker online in Svizzera nel 2019 è necessario siglare una partnership con un casinò terrestre elvetico (come in Belgio). Per questo motivo i manager di The Stars Group sono attivi e sul campo sono pronti a concludere una trattativa comunque non facile. Ne sa qualcosa PartyPoker che non avendo trovato nuovi partner ha deciso di ritirarsi (il mercato per CGV vale solo l’1% delle revenues globali). Le cose stanno diversamente per Stars: sembra che l’accordo sia vicino, in questo modo i pokeristi svizzeri potranno stare sereni.

Segui  tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

 

Le nuove licenze saranno assegnate nel mese di luglio e la partita è apertissima: c’è in fatto in ballo “la clausola di buona condotta” che prevede per gli operatori online la facoltà di essere co-titolari di una licenza ma solo se negli ultimi 5 anni si sono astenuti dal raccogliere gioco in Svizzera senza alcuna autorizzazione (il mercato non era regolamentato). Gli avvocati delle poker rooms straniere (compresa PokerStars) stanno però lavorando ad una interpretazione non restrittiva. Alla fine deciderà il Governo (che rappresenta i tre cantoni).

 

Registrati su PokerStars.it  e BetStars.it e ricevi un bonus di €40 con il tuo primo deposito, inserendo il codice QUARANTA!

 

 

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento