GIOCARE PUÒ CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA IL GIOCO È VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco
sul sito www.aams.gov.it

casino

Alessandro Meoni bannato dal Casinò di Campione: “Pensano che conti le carte a Blackjack!”

Alessandro Meoni ha annunciato di essere stato bannato dal Casinò di Campione d'Italia. Dietro al ban, probabilmente, il famigerato conteggio delle carte a blackjack.

Scritto da
09/01/2017 21:20

3.897


Alessandro Meoni

Alessandro Meoni

La notizia circolava già in questi ultimi giorni, fra i tavoli dell’IPO 23. Ora iniziano ad arrivare le prime conferme: Alcuni giocatori, tra cui Alessandro Meoni, sarebbero stati bannati dal Casinò di Campione d’Italia. Il motivo? Non è ancora ufficiale, ma il tutto potrebbe essere dovuto alla pratica del conteggio delle carte ai tavoli di blackjack.

Così poco fa Alessandro Meoni su Facebook

meoni-ban

La motivazione si apprende da un commento successivo

ban-meoni

In queste ore si dice che Meoni non sia l’unico destinatario di tale provvedimento. Al momento, tuttavia, non è possibile saperne di più.

La vicenda ricorda abbastanza da vicino quella di Phil Ivey ai tavoli di Baccarat del Borgata e del Crockford, anche se in questo caso non si tratterebbe di edge sorting ma del famigerato conteggio delle carte, spauracchio di tutte le case da gioco perchè consente ai giocatori un piccolo ma consistente margine di guadagno.

Il dibattito sulla questione, che ha animato in passato film di successo come “21”, è aperto e almeno parzialmente irrisolto: da un lato le case da gioco avrebbero anche diritto a escludere clienti sgraditi, dall’altro il conteggio delle carte è qualcosa di difficilmente provabile, oltre a esprimere un innegabile talento da parte del giocatore.

Restiamo in attesa di eventuali sviluppi e dichiarazioni degli interessati.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento