Gioco legale e responsabile

casino

Roulette: le regole di base

Le regole di base che bisogna conoscere per poter giocare alla roulette. Una mini guida per tutti gli appassionati di uno dei giochi più popolari.

Scritto da
13/05/2020 22:30

817


La roulette è senza ombra di dubbio la regina dei giochi da casinò e in tutte le maggiori case da gioco del mondo sono numerosi i tavoli che riempiono le sale e attirano un gran numero di giocatori.

Uno dei segreti del successo di questo classico gioco da casinò è l’immediatezza delle sue regole e la facilità nel giocare da parte di chiunque. Un gioco democratico insomma, dove non serve particolare preparazione e tutti possono vincere.

L’importante è seguire le semplici regole che valgono per ogni gioco: scommettere con la testa sulle spalle e giocare per divertirsi.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

 

Il gioco e le regole

Il gioco è semplice e prevede che venga effettuato il lancio di una pallina su di una ruota girevole, divisa in 37 settori che rappresentano i 36 numeri di gioco più lo zero. Nella versione americana del gioco le sezioni sono 38 in quanto viene conteggiato anche il doppio zero (00).

Ogni numero rappresentato sulla ruota è abbinato al colore rosso o nero, con la sola eccezione dello zero di colore verde. Per favorire la casualità dell’uscita dei numeri, le sezioni della ruota sono distribuite senza seguire l’ordine numerico, ma solo alternando il rosso e il nero.

Quando la partita ha inizio, il croupier fa girare la ruota in una direzione lanciando la pallina nel verso opposto al suo interno, e quando questa finirà la sua corsa cadrà in una delle sezioni decretando il numero vincente e il corrispondente colore.

Il tavolo è l’altra parte essenziale del gioco e permette di piazzare le scommesse sull’uscita del numero. È composto da una parte interna, contenente la griglia dei numeri su cui puntare e una parte esterna dedicata a tutte le scommesse parallele, come il colore del numero, la dozzina di appartenenza o se questo sarà pari o dispari.

I giocatori possono effettuare le loro puntate sul tavolo tra un lancio e l’altro della pallina, fino all’annuncio del croupier, il classico «rien ne va plus» che decreta la fine delle scommesse su quel singolo lancio.

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

Sulla base del numero uscito sarà poi lo stesso croupier ad indicare sul tavolo le fiches vincenti e a pagare le relative scommesse, incamerando al contempo quelle delle puntate perdenti.

Le puntate possibili alla roulette

Il giocatore che vuole iniziare una partita alla roulette si vedrà assegnate delle fiches colorate per favorire la riconoscibilità di chi effettua la puntata e potrà poi piazzare le proprie scommesse sul tavolo al primo lancio utile.

Le puntate possibili nel gioco della roulette sono molte ed ognuna paga in base alla probabilità di vittoria:

  • Il pieno: una scommessa sul numero secco che paga 35 volte la posta;
  • Il cavallo: cioè la puntata su due numeri piazzando la fiches sull’intersezione delle due caselle corrispondenti. Questa viene pagata 17 volte la posta;
  • La terzina: quando si scommette sull’uscita di tre numeri adiacenti sul tavolo. Paga 11 volte la posta;
  • Il Carrè: la scommessa su quattro numeri pagata 8 volte la puntata;
  • La sestina: quando si punta su sei numeri adiacenti con un pagamento atteso di 5 volte la posta.

Oltre a queste che sono definite puntate interne perché si svolgono sulla griglia dei numeri del tavolo, esistono anche delle puntate esterne:

  • Rosso o Nero e Pari o Dispari: che paga 1 volta la puntata in base al colore abbinato al numero e se questo sia pari o dispari;
  • Pass o Manque: se il numero uscito sia presente nella prima metà (da 1 a 18) o nella seconda metà (da 19 a 36). Anche in questo caso la vittoria viene pagata 1 volta l’importo della puntata;
  • Dozzina: quando si punta sulla dozzina vincente, cioè su un numero che rientra tra 1 e 12, 13 e 24 o 25 e 36. Questa puntata paga due volte la posta.
  • Colonna: in questo caso si punta sulla colonna di appartenenza del numero vincente, visibile sul tavolo. I numeri coperti con questa scommessa sono 12 e la vittoria paga 2 volte la posta.

Le puntate speciali

Le regole della roulette permettono anche una serie di puntate speciali, chiamate anche annunci in quanto si devono comunicare al croupier che provvederà a piazzarle sul tavolo.

Questo tipo di scommesse si differenziano perché tengono conto della disposizione dei numeri sulla ruota e non più di quella sul tavolo da gioco e sono:

  • Vicini dello zero: che copre l’uscita di 17 numeri in una porzione di ruota vicina allo zero;
  • Serie: una scommessa opposta, che copre quindi l’uscita di 12 numeri opposti come posizione nella ruota allo zero;
  • Orfanelli: un tipo di puntata che copre la porzione di ruota lasciata scoperta dalle due precedenti e che quindi comprende 8 numeri non inclusi in «Serie» e «Vicini dello zero»
  • Finali: le serie di numeri con lo stesso finale.

Questo tipo di giocate segue regole precise per la copertura della scommessa ed il posizionamento avviene con un determinato numero di fiches per coprire i numeri coinvolti.

Oltre a quelle appena elencate, che sono le puntate speciali più comuni, ne esistono altre meno conosciute come ad esempio la Nassa, sempre legate allo zero, o i Vicini dove si indicano i due numeri precedenti e successivi sulla ruota a quello scelto per la puntata principale.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento