Vai al contenuto

Vietnam: donna italiana vince ai tavoli $2,4 milioni ma il casinò ha il “braccino” corto

Una donna italiana ha vinto $2,4 milioni, al casinò vietnamita Corona Resort & Casino della splendida isola Phu Quoc, secondo il giornale online locale VNexpress. Non si conoscono ancora le generalità della gambler e non si conoscono i dettagli delle sessioni di gioco. Stava giocando ad un imprecisato gioco di carte ma i media asiatici non hanno fornito altri dettagli per il momento.

blackjack

La giocatrice vinto chips equivalenti per VND 54.6 miliardi (al cambio attuale $2.4 milioni). Questa cifra è stata confermata dal casinò.

L’unica cosa certa è che questa storia è emersa perché la donna è stata pagata solo per circa $500mila  e per questa ragione ha fatto causa (depositando gli atti di citazione in tribunale l’11 ottobre 2021) per $1,9 milioni contro la società Kongkon, proprietaria della sala da gioco.

Il 10 gennaio la notizia è diventata di pubblico dominio nel paese asiatico che punta molto sul turismo (e sul gioco d’azzardo) per rilanciare la sua economia dopo la guerra devastante con gli Stati Uniti negli anni ’70.

Corona Resort & Casino: unica sala del Vietnam che accetta gioco dai locali

Da nostre fonti sappiamo che il Corona Resort & Casino di Phu Quoc è una delle sale di riferimento de paese, l’unica autorizzata a accettare gioco dai residenti vietnamiti (anche se le operazioni nel 2021 sono state sospese per la pandemia).

Bonus casinò
Scopri tutti i bonus di benvenuto

La donna è stata ospite del resort dal 30 maggio fino al 9 giugno 2021, quando ha dato vita a diverse sessioni vincenti.

Il casinò le ha pagato circa $500mila in tre tranche: il 31 maggio, il 7 e 10 giugno. Da quel giorno ha però interrotto i pagamenti senza alcun motivo ufficiale.

Vietnam: casinò in crisi

L’11 ottobre la donna si è affidata alla giustizia locale. In Vietnam i casinò stanno vivendo una crisi senza precedenti per via della pandemia dovuta al Covid19; è probabile che questa condizione finanziaria abbia messo in grossa difficoltà il casinò.

Non è stato confermato se la donna fosse una turista o una giocatrice professionista, ma confidiamo nei prossimi aggiornamenti di poter condividere con voi maggiori informazioni.

Giornalista e consulente nel settore dei giochi da più di due decenni, dal 2010 lavora per Assopoker, la sua seconda famiglia. Ama il texas hold'em e il trading sportivo. Ha "sprecato" gli ultimi 20 anni della sua vita nello studio dei sistemi regolatori e fiscali delle scommesse e del gioco online/live in tutto il Mondo. Editor in Chief.