GIOCARE PUÒ CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA IL GIOCO È VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco
sul sito www.aams.gov.it

Coaching

Golgiforever (Pokermagia): “negli Spin è fondamentale exploitare gli oppo con delle review mirate”

Il grinder di Pokermagia ci racconta come sia possibile lavorare full time e fare level up negli Spin and Go, dispensando anche qualche consiglio interessante appreso dai suoi coach.

Scritto da
10/11/2017 17:07

1.850


Andrea “Golgiforever” è entrato in Pokermagia Spin ad inizio di quest’anno ed ha dimostrato che è possibile sia lavorare che giocare in maniera profittevole a poker. Certo, se qualcuno pensa ad una passeggiata si sbaglia di grosso, alcune difficoltà possono essere riscontrate nelle fasi iniziali, ma con grande determinazione Andrea ha dimostrato di saper superare ogni ostacolo.

Ci risulta che la tua passione per il giochino sia antica.

Ho iniziato a giocare a poker più di 10 anni fa, un po’ per divertimento, un po’ per cercare di coprirmi le spese universitarie. Tuttavia, non ho mai pensato di sostituirlo allo studio o al lavoro che mi impegnava già dai tempi dell’Università.

E con Pokermagia quando hai iniziato? Come è possibile riuscire a lavorare tutto il giorno e grindare?

Ho sposato il progetto Spin di Pokermagia all’inizio di quest’anno. Nelle prime fasi ho avuto non poche difficoltà di carattere organizzativo. Lavorando full-time non sono riuscito ad essere costante da subito nel gioco e nelle lezioni. Cosa che non accade da due mesi a questa parte.

Sappiamo che l’aiuto di una persona a te cara è stato decisivo.

Grazie al fondamentale aiuto di mio fratello Appino82 (mio fratello, veterano della scuola e grinder dei €50 e €100), con cui condivido review giornaliere che mi hanno fatto fare il salto di qualità, arrivando a farmi battere in scioltezza i €25 e a level uppare ai €50.

Quale è stato il motivo che ti ha indotto ad entrare nel progetto di Pokermagia Spin?

Mi ha spinto mio fratello che lo aveva fatto a sua volta 8 mesi prima. Mi ha sempre parlato della qualità delle lezioni di Simone Ruggeri, capace di spaziare da argomenti prettamente matematici a quelli più sofisticati e meno strutturati come può essere l’approccio al gioco a livello psicologico.

Ma fino a quel momento avevi mai giocato Spin and Go?

Prima di entrare in Pokermagia non ho mai grindato Spin. Giocavo ogni tanto qualche MTT.

Da pochi giorni hai fatto level up ai €50. Come valuti il field?

A partire dal primo di Novembre ho iniziato a mixare i 50 con i 25. Già ho potuto notare che il field è più impegnativo, ma sono ancora troppi pochi giochi per tirare delle somme. Spero di poter ribadire i risultati dei 25 anche ai 50.

Visto che hai già alle spalle una run vincente, puoi condividere con i nostri lettori qualche consiglio? Che convinzione è maturata in te in questi mesi?

Il consiglio che mi sento di dare, nel caso in cui si voglia ottenere dei risultati immediati nel poker, è quello di affidarsi a dei coach di livello, come quelli che offre Pokermagia. La mole di lavoro che si risparmia facendo questo passo è inimmaginabile per chi non ha dimestichezza in questo campo.

Perché secondo te parecchi players non fanno questo passo?

Per molti non è facile fare questo passo per mancanza di umiltà. Si nota spesso in questo campo una prepotenza e presunzione di base da parte della maggioranza dei players che pensano di avere o di sviluppare in maniera innata concetti dietro, cui invece si nascondono calcoli e studi più grandi di loro.

 

Stanco di perdere? Entra nel Team di Pokermagia! Staking e Coaching gratuito per te. Fail il test ora!

 

Qual è l’atteggiamento migliore per essere vincenti negli Spin and Go secondo te?

E’ importante pianificare le ore di grinding e le lezioni da seguire senza tralasciare la vita real. Andare a scoprire i leaks degli avversari e non sottovalutare di scoprire anche i propri, correggendoli. Importantissimo sviluppare un buon mindset, cosa in cui ho spesso peccato, ma che ultimamente sto correggendo.

Qual è il consiglio più prezioso che ti hanno dato i tuoi coach in questi mesi?

Ripeto, seguo principalmente due coach, per motivi di agenda, e non per demerito di altri: Grazieciao e Appino82. Exploitare gli oppo con delle review mirate. Penso sia quella la strategia fondamentale abbinato a un mindset ottimale.

Grazie Andrea!

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento