Gioco legale e responsabile

Curiosità

Ali Imsirovic, il nuovo Fedor Holz: dal NL 25 online agli high roller, vince $1.261.000 in due giorni!

Scopriamo chi è Ali Imsirovic, il giovane pro che sta distruggendo gli high roller live di Las Vegas. È lui il nuovo Fedor Holz? I presupposti ci sono...

Scritto da
15/09/2018 10:08

2.312


I giocatori che partecipano ai tornei high roller live sono praticamente sempre gli stessi. Ci sono i tedeschi, gli americani, qualche spagnolo, superstar come Daniel Negreanu, ogni tanto i nostri Dario Sammartino e Mustapha Kanit, i soliti businessman e qualche professionista dei limiti inferiori che “shotta” vendendo quote per gran parte del buy-in.

Raramente si vedono giocatori sconosciuti e quando succede è inevitabile che tutti si chiedano di chi si tratti. Perché partecipare a questi tornei implica una disponibilità economica enorme o i giusti agganci con i finanziatori. A conti fatti, sono ben pochi coloro che possono permettersi di sedersi a questi tavoli.

In questi giorni si sta tenendo a Las Vegas una serie di tornei high roller. I buy-in vanno da $10.000 a $100.000 e si è giocato a No-Limit Hold’em, Short Deck Poker, Pot-Limit Omaha e altre varianti. In questo contesto super competitivo, i top player dei tornei live si sono dati battaglia senza sosta per conquistare primi premi da centinaia di migliaia di dollari, ma questa volta, oltre ai soliti nomi noti, c’era anche un giocatore pressoché sconosciuto, che ad appena 23 anni è riuscito non solo a tener testa ai migliori al mondo ma anche a vincere. Non uno, ma ben due high roller, incassando la bellezza di 1.2 milioni di dollari nel giro di due giorni.

Ali Imsirovic

Ali Imsirovic, la nuova stella degli high roller live

Si chiama Ali Imsirovic, vive a Washington ed è figlio di immigrati bosniaci. Ha 23 anni e aveva partecipato solo ad alcuni tornei high roller, quelli più “bassi” (i $25.000). All’Aria Casino di Las Vegas si è invece presentato per giocare anche i tornei da $50.000 e $100.000. E nonostante la scarsa esperienza in questo contesto ad altissima tensione, è riuscito immediatamente ad imporsi.

L’11 settembre Imsirovic ha vinto l’high roller da $25.000 battendo al final table gente come Daniel Negreanu, Jason Koon e Brian Rast e incassando un primo premio di $462.000. Il giorno successivo si è iscritto all’high roller da $50.000 e ha vinto di nuovo: al final table ha battuto avversari del calibro di Bryn Kenney, Justin Bonomo e Koray Aldemir e ha incassato un assegno di $799.000.

Nel giro di due giorni, ha quindi portato a casa $1.261.000.

Finalmente 888, la seconda Poker Room online a livello mondiale è arrivata in Italia. Registrati subito! Per te un Bonus immediato di 8 euro senza deposito e Freeroll giornalieri da 5000 euro.

Chi è Ali Imsirovic?

Se è vero che la presenza di un volto nuovo nei tornei high roller faccia notizia di per sé, è inevitabile che un giocatore mai visto prima che vince due high roller in due giorni venga avvicinato da tutti i giornalisti e blogger presenti in sala. Remko Rinkema di Poker Central lo ha intercettato e si è fatto raccontare la sua storia e il suo percorso di poker player.

“Quando avevo tre anni scappammo dalla guerra in Bosnia e ci rifugiammo negli Stati Uniti“, racconta Imsirovic. “Mio padre svolgeva tre lavori differenti per non farci mancare nulla. Ha mostrato a me e ai miei fratelli cos’è l’etica del lavoro e si è assicurato che puntassimo sempre ad ottenere il massimo dalla vita“.

Imsirovic ha approcciato il poker con questa mentalità e fin dal primo deposito online ha deciso di giocare per arrivare in alto: “Ho iniziato dal cash game, precisamente dal NL 25. Poi ho giocato un torneo da $60 e l’ho vinto incassando $1.500. Da quel momento ho deciso di dedicarmi ai tornei“.

Imsirovic ha scalato tutti i livelli online. Ritrovatosi con un bankroll sufficiente a provare l’assalto ai tornei live, non si è fatto sfuggire questa opportunità.

“Non questa estate ma quella precedente (2017, ndr), io e i miei amici ci siamo detti che avremmo fatto tutto per arrivare ai livelli più alti in assoluto“, racconta il 23enne. “Ho iniziato a mettere il massimo impegno possibile, a studiare e dedicarmi completamente al poker. Alcuni mesi dopo, ho iniziato a giocare qualche high roller ed eccomi qui, oggi“.

“Voglio diventare il giocatore di tornei più forte al mondo”

Chiaramente non si passa dai tornei da $100 online ai tornei da $25.000 live senza vendere quote. Imsirovic ammette che per prendere parte a questi super eventi ha venduto quote in abbondanza. Ma non prova alcun fastidio pensando di dover rinunciare a gran parte della vincita di 1.2 milioni di dollari che ha ottenuto in due giorni. Perché il suo obiettivo va oltre ai soldi.

Il mio obiettivo è diventare il più forte torneista al mondo. Voglio dedicare tutto me stesso a farcela. Avevo già giocato alcuni high roller prima di questi ma avevo subito capito di non essere all’altezza. Uscire malamente era stata una bella sveglia per farmi capire che dovevo studiare ancora di più”.

Ora, invece, Ali Imsirovic è sicuro dei suoi mezzi e si dice convinto di essere qui per restare. Sa però anche di essere molto giovane ed inesperto, una circostanza di cui si è reso conto quando si è ritrovato al tavolo i suoi idoli.

“Sono cresciuto come tanti altri appassionati di poker guardando le giocate di Tom Dwan e Phil Ivey su YouTube. Tom era un pazzo ma era proprio per questo che lo adoravo. Ivey, invece, era senza dubbio il più forte giocatore al mondo all’epoca e io volevo essere come lui. Ora mi ritrovo a giocare i loro stessi tornei e ancora non ci credo. Se me lo avessero detto sei mesi fa non ci avrei creduto, è surreale. Non riesco nemmeno a spiegarlo”.

È Ali Imsirovic il nuovo Fedor Holz? Solo il tempo ce lo dirà ma l’inizio è decisamente stratosferico: vincere 1.2 milioni di dollari in due giorni superando una concorrenza spiegata è un’impresa degna di un futuro campione…

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento