Gioco legale e responsabile

Curiosità

“bencb”, il vincitore del WCOOP $102.000: “Fedor è il numero 1, guardavo le carte di Mercier in streaming”

Scritto da
17/09/2016 11:45

7.309


Dei sei giocatori che si sono qualificati al final day del torneo da $102.000 di buy-in del WCOOP, solo uno non era conosciuto per nome e cognome. Parliamo di “bencb“, player tedesco (ma con bandiera svedese) che è riuscito non solo ad andare a premio ma anche a vincere il torneo. Chi non conosce il mondo dei Sit&Go Hyper di Pokerstars.com potrebbe aver pensato che si trattasse di un giocatore sconosciuto, quando in realtà è soltanto misterioso: “bencb” è infatti uno dei più forti e stimati regular dei Sit&Go high stakes, disciplina nella quale ha vinto centinaia di migliaia di dollari.

I colleghi di Pokerstrategy.com sono riusciti a intervistarlo per parlare dello storico evento nel quale ha trionfato.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

“Il fatto che molte persone non mi conoscessero e non sapessero nulla del mio gioco mi ha dato un piccolo vantaggio“, ha spiegato “bencb”, consapevole di essere con ogni probabilità l’unico player unknown nella lista dei concorrenti. “Mi aspettavo un field molto ristretto e quindi un torneo molto simile a un Sit&Go multi-tavolo, con una struttura del payout che conosco bene. Tuttavia, è stato un torneo molto difficile, se non il più difficile di sempre“.

I sei finalisti

I sei finalisti

L’anonimato gli ha dato un vantaggio e forse anche per questo “bencb” non ha alcuna intenzione di svelare la sua identità dopo questo successo: “Ovviamente mi ha fatto piacere che molti persone si siano congratulate con me. Ora probabilmente mi trasferirò a Vienna o a Dublino. I miei piani comunque non cambieranno dopo questo risultato: preferisco restare lontano dai radar“.

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

Se nel suo caso l’anonimato è stato di aiuto, per Jason Mercier la fama non ha certamente aiutato: il team pro di Pokerstars ha deciso di mostrare in diretta su Twitch tutto il suo torneo a carte scoperte. Com’era prevedibile, almeno uno dei suoi avversari ha seguito lo streaming (che aveva ovviamente un delay) per conoscere le carte nelle mani in cui non era arrivato allo showdown. “bencb” lo ammette senza problemi: “Ho guardato lo streaming di Jason Mercier dal momento in cui è arrivato al mio tavolo. Questa circostanza non ha cambiato le mie decisioni, comunque. Ha bustato in fretta, quindi non sono riuscito a sfruttare la situazione a mio vantaggio”.

L’early stage del torneo è stato un momento delicato per “bencb”, che da buon esperto di Sit&Go fa del gioco short stack il suo forte. Con gli stack iniziali molto profondi, ha dovuto fare attenzione soprattutto ai cashgamer: “All’inizio giocavamo con più di 100 big blind, una situazione che apparentemente aiuta più i ragazzi del cash game rispetto agli MTTer o a chi grinda i SNG. Player come “otb_redbaron” o “Trueteller” avevano sicuramente un edge su di me in quella fase. In generale penso che un evento del genere sia più adatto ai regular del cashgame, anche se spesso commettono qualche errore qui e là quando si trovano con uno short stack”.

La mano finale contro Fedor Holz

La mano finale contro Fedor Holz

“bencb” ci tiene a mantenere alto il livello di riservatezza e infatti non è molto propenso a parlare di sé o della sua carriera. Pertanto non sappiamo quante quote avesse venduto e quanto grande fosse il suo investimento in questo super high roller, ma una cosa è certa: anche lui hanno tremato un po’ le gambe. “All’inizio sentivo molta pressione“, ha raccontato. “Sicuramente più del normale. Ma non ha avuto un impatto sulle mie decisioni. Sono rimasto concentrato sul mio gioco e ho percepito che una certa strategia avrebbe funzionato. Dopo qualche mano mi ero già abituato al contesto”.

Infine, “bencb” parla dell’ultimo avversario che ha incontrato in heads-up, l’ormai leggendario Fedor Holz. “È sicuramente uno dei migliori giocatori di tornei al mondo. Anzi, è il numero uno“, ha detto il tedesco del suo connazionale, dimostrando poi di conoscerlo da diverso tempo. “Non lo dico solo per il recente successo: lo avrei detto anche se non avesse vinto nulla quest’estate. Le sue abilità sono incredibili e merita tutto questo successo. Ha lavorato molto molto duramente per tutto questo. Ciononostante, ha sicuramente runnato molto bene, che ovviamente è necessario quando vinci così tanti tornei in così poco tempo”.