Vai al contenuto

Dan Cates: “Tom Dwan è un po’ nei guai, ha gamblato oltre i suoi limiti”

Da quando la Durrrr Challenge è stata sospesa, Tom Dwan è praticamente sparito nel nulla. Ogni tanto spunta fuori con qualche operazione commerciale per i casinò di Macao e di Manila, soprattutto per sponsorizzare le attività poker-related del suo staker (e secondo molti creditore) Paul Phua, ma della sfida da terminare con Dan Cates non ha praticamente più parlato.

Anche Jungleman12 – che è in una posizione diametralmente opposta – non è stato molto loquace a riguardo: dall’ultima mano giocata a fine 2013 ad oggi ha rilasciato dichiarazioni con il contagocce. Tuttavia, c’è da dire che quando ha parlato lo ha sempre fatto in maniera piuttosto dura. Lo dimostra anche la sua ultima uscita, che è destinata ad accendere ancora di più le voci che vogliono un Tom Dwan in grandi difficoltà finanziarie.

“Non sono contento di come stanno andando le cose”, ha dichiarato a CardPlayer.com per rispondere all’accusa rivolta da Doug Polk a Tom Dwan di essersi comportato da scammer. “Ma non credo che questa sia una truffa da parte di Dwan, e non credo che abbia mai avuto intenzione di truffarmi”.

Messo in chiaro questo aspetto, Cates si è lasciato andare a qualche nuova rivelazione sul suo rivale.

“Sto provando a risolvere la questione con Tom, e lui sta provando a collaborare. È stato un po’ nei guai e penso che abbia gamblato oltre le sue possibilità, o qualcosa del genere. Attualmente è molto impegnato in alcune faccende piuttosto importanti. Spero che riusciremo a riprendere entro la fine di quest’anno”.

Non è chiaro quali siano i guai di Tom Dwan. Su Twoplustwo si parla di debiti che l’ex prodigio del poker online starebbe pagando giocando senza sosta nelle partite private di cash game high stakes. Allo stesso modo, non è chiaro cosa intenda Dan Cates quando dice che “ha gamblato oltre le sue possibilità” (in inglese: “he gambled beyond his means”): si parla sempre di poker oppure dei giochi da casinò?

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto
Dan Cates
Dan Cates

In questo scenario dove regnano confusione e mistero, una sola cosa è chiara: Dan Cates vuole concludere la sfida che lo vede in vantaggio per 1.2 milioni di dollari. Se dovesse vincerla, riceverebbe, come da accordi, 1.5 milioni di dollari da “durrrr”. In caso di sconfitta (altamente improbabile visto che manca solo un quarto del totale di mani da giocare), sarebbe lui a dover versare $500.000 sul conto dell’avversario.

“Penso che la sfida si sarebbe già dovuta concludere ad oggi. Sto lavorando con Tom per provare a tornare a giocare entro quest’anno, o per lo meno risolvere la contesa. Lui continua a dire che mi pagherà una somma di denaro per i ritardi. Immagino che se non vorrà continuare a giocare, mi pagherà un forfait o qualcosa del genere”.

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere tutte le novità (no spam) di assopoker direttamente nella tua casella di posta