Gioco legale e responsabile

Curiosità · Omaha

David Grey e un fold che non esiste al PLO Cash Game dell’Ivey Room

David Grey è un professionista di lungo corso, specialista del cash game live. Stavolta però l'ha combinata grossa, foldando preflop un wrappone a Pot Limit Omaha.

Scritto da
14/08/2018 23:19

2.439


Anche i professionisti più esperti possono incappare in errori banali. Basta guardare cosa è successo a un tavolo cash game dell’Aria di Las Vegas, che vedeva diversi nomi di grido seduti. A raccontarlo è stato Eli Elezra, ma il protagonista – in negativo – è David Grey.

David Grey

Quello di Grey non è certo un volto nè un nome popolarissimo, ma si tratta di un cash gamer di lungo corso con un curriculum “lungo 1 km”, compresi due braccialetti WSOP. David è apparso un po’ in tutti i più famosi format di poker televisivo, da High Stakes Poker a Poker After Dark. Non è uno che buca lo schermo, ma uno che da anni e anni porta la pagnotta a casa. Un attimo di defaillance, comunque, può capitare a tutti.

Accade così che David Grey siede a un tavolo 2$/4$ di Mixed Games che si stava tenendo ieri sera all’Ivey Room dell’Aria di Las Vegas. Con lui ci sono seduti pezzi grossi come David Benyamine, Jean-Robert Bellande, Brandon Shack-Harris ed Eli Elezra, ma anche regular di varianti come Randy Ohel e Ofir Mor.

David Grey e un limp-fold con le carte più belle del mazzo

In quel momento si sta giocando a Pot Limit Omaha e Grey limpa da early position. Dopo qualche limp behind, Bellande decide di provare a isolare rilanciando di pot, ma Eli Elezra re-potta fino a 1.500$. A questo punto la parola torna a David Grey che folda e così fa anche Bellande. Quindi Elezra chiede incuriosito cosa abbia limp-foldato Grey e si vede rispondere così:

La mano foldata preflop da David Grey

La reazione di Eli è stata quella di mettere immediatamente il post su Twitter, che è diventato subito una simpatica gogna per il povero Grey. Non c’è bisogno di essere maghi di  Pot Limit Omaha cash game per considerare il fold un errore abbastanza grave, ma cerchiamo di spiegarlo meglio per chi non ha alcuna dimestichezza con le quattro carte.

Una mano come 9 j k 10 è oro colato nel PLO, perché i connectors double-suited sono mani che legano con moltissimi board. Sono dei WRAP con annesse possibilità di colore, che giocano bene anche contro veri e propri mostri. Per questa ragione foldarle preflop – e per di più in partite cash game con stack sempre molto profondi – è una vera e propria eresia. La stragrande maggioranza dei giocatori sensati qui si divide tra il flat call e la 4-bet, altrettanto legittima proprio perché ha da un lato una notevole fold equity, e dall’altro lavora bene anche in caso di call con monster hand.

Tutto questo ovviamente David Grey lo sa fin troppo bene, ma evidentemente si era distratto un attimo…

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento