Vai al contenuto

Farah Galfond: “L’esordio all’Ivey’s Room? A-A alla prima mano, ma ho poi perso $90.000”

Farah Galfond rappresenta una piacevole novità sulla scena high stakes di Las Vegas da quando è diventata ufficialmente una regular della Ivey’s Room dell’Aria Casino, dove si gioca una partita off-limits per quasi tutti i professionisti (solo quelli nelle grazie di Jean Robert Bellande possono sedersi). Pare che l’ex attrice di soap opera abbia incassato cifre veramente notevoli nell’ultimo anno, valorizzando nel migliore dei modi i preziosi consigli del marito Phil Galfond.

In un precedente articolo, avevamo riportato la storia di come ha avuto inizio la sua carriera high stakes attraverso le parole di “MrSweets28”. In una recente video-intervista per PokerGo, è stato direttamente lei a svelare come ha scoperto il poker e conosciuto il futuro marito. Farah ha anche raccontato cosa è successo la prima volta in cui si è seduta al tavolo dell’Ivey’s Room…

Finalmente 888, la seconda Poker Room online a livello mondiale è arrivata in Italia. Registrati subito! Per te un Bonus immediato di 8 euro senza deposito e Freeroll giornalieri da 5000 euro.

Farah Galfond: “Conoscevo Phil perché guardavo High Stakes Poker”

“Scoprii il poker nel 2007, quando mi trasferii a New York per girare una soap. Alcune persone della crew giocavano a poker e ne divenni immediatamente ossessionata“, racconta la 33enne. “Io e Phil ci siamo conosciuti via Twitter, mi ero appena iscritta perché i produttori volevano che ognuno di noi avesse Twitter. Mi chiesi: “chi voglio seguire?” e la risposta fu immediata: Phil Galfond! Lo conoscevo perché avevo visto tutti gli episodi di High Stakes Poker”.

I due si sono innamorati subito e poco dopo hanno deciso di sposarsi. A quel punto, Farah era già entrata a far parte del mondo del poker, motivo per cui ha deciso di lasciare la sua carriera di attrice.

Non è stato facile smettere di fare l’attrice, ma ho comunque scelto di fare di un’altra passione un lavoro, non è che ora vado in ufficio dalle 09:00 alle 17:00…” ha spiegato. “Inoltre, stando con Phil ho avuto modo di scoprire tutto ciò che significa lavorare su un business legato al poker, dalla sua scuola di coaching al sito che lancerà”.

Phil e Farah Galfond

“Gli uomini insicuri odiano perdere contro le donne”

Farah Galfond ha poi affrontato un argomento di cui si parla da tempo (soprattutto negli Stati Uniti): il modo in cui gli uomini trattano le donne al tavolo. Molte donne sostengono infatti di aver provato il poker ma di averlo poi abbandonato a causa del clima ostile nei loro confronti.

“Penso che il modo in cui gli uomini si comportano con le donne al tavolo dipenda esclusivamente dal grado di sicurezza che hanno in loro stessi“, ha detto l’ex attrice. “Se sono uomini sicuri di se stessi non hanno alcun problema con le donne, anzi, sono contenti di giocarci contro e parlarci. Al contrario, se sono uomini con problemi di ego e autostima, odiano davvero perdere un pot contro una donna“.

La prima volta di Farah Galfond all’Ivey’s Room

L’esordio di Farah Galfond all’Ivey’s Room dell’Aria Casino risale a circa un anno e mezzo fa. Si concretizzò dopo mesi di riflessioni e dubbi condivisi con il marito.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

“Mi avevano chiesto di giocare già da diverso tempo. Bellande diceva a Phil che lui non poteva giocare, ma io sì. Phil deve aver visto che la mia sicurezza aumentava e un giorno mi ha portata via dal mio tavolo di $5-$10 a cui stavo giocando per dirmi che doveva parlarmi. Ci siamo allontanati e mi ha detto che secondo lui ero pronta e dovevo provarci“.

Poco dopo, Farah si sedette a uno dei tavoli più alti di Las Vegas. La prima mano che ricevette fu la migliore in assoluto nel Texas Hold’em.

“Alla mia prima sessione alla Bobby’s Room mi tremavano le mani. C’erano tutti i regular. Mi sedetti con $50.000 davanti e mi ritrovai con A-A alla primissima mano“, ricorda. “Ero spaventata, io non volevo nemmeno giocarla la prima mano!”

Da -$90.000 a +$150.000

Farah chiuse le prime due giornate in passivo. Tornando a casa pensò di lasciar perdere con il poker high stakes.

“Alla fine della prima serata avevo perso $60.000; il giorno successivo tornai e persi altri $30.000. Tornai a casa con le lacrime agli occhi e dissi a Phil che se avessi perso anche il terzo giorno non avrei mai più giocato alla Ivey’s Room. Lui fu molto comprensivo, mi abbracciò e mi disse di fare come meglio credevo”.

Il terzo giorno andò decisamente meglio e da allora Farah Galfond è ufficialmente una regular della Ivey’s Room: “Il terzo giorno vinsi qualcosa come $150.000 e tornando a casa dissi a Phil: mi piace questo gioco!”