Vai al contenuto

Gus Hansen gioca una sessione da 28 ore consecutive alla Bobby’s Room, 364 ore al tavolo in un mese

Pochi mesi fa Gus Hansen ha ufficializzato il suo ritorno ai tavoli di poker aprendo un account Instagram che è subito diventato leggendario. Grazie a questo social The Great Dane ha permesso a migliaia di appassionati di poker di conoscere i retroscena della realtà degli high stakes live, ma non solo: Gus pubblica contenuti senza filtri sulla sua vita privata, tra foto di belle donne e party scatenati prima in Europa e poi a Las Vegas. Non è un caso che il suo profilo Instagram abbia già raggiunto i 35.000 followers.

Gus ha anche lanciato uno slogan che è immediatamente diventato popolare tra i suoi fan: “It’s gonna be a great summer“, ovvero “sarà una grande estate“. Il danese lo ha detto nel primo video pubblicato e lo ha ripetuto sostanzialmente in ogni altro video postato. Che si trovi al tavolo della Bobby’s Room in compagnia di Dan Cates e Brian Rast, al volante della sua decapottabile mentre si reca al casinò oppure al tavolo dei dadi in compagnia di due giovani ragazze, Gus lo ripete come un mantra.

Money giveaway at the Bellagio!

Un post condiviso da Gus Hansen (@therealgushansen) in data:


La domanda che molti si pongono è se sia stata davvero un’ottima estate finora. Nessuno può dirlo a parte il diretto interessato, l’unico a conoscere il bilancio ai tavoli. Quello che sappiamo, però, è il numero di ore che Hansen ha trascorso nella Bobby’s Room, la storica sala high stakes del Bellagio: in un post dello scorso 11 luglio Gus ha pubblicato questo particolare resoconto proprio sul suo account Instagram.

Gus Hansen protagonista al Big Game del Bellagio

Si tratta di un post che salta subito all’occhio perché non ci sono belle ragazze, il volto sorridente e un po’ imbarazzato di qualche noto top player o stack da decine di migliaia di dollari. È invece la foto di un foglio si carta su cui sono segnate le ore che Gus Hansen ha trascorso giocando nella Bobby’s Room del Bellagio.

Per chi non lo sapesse, in questa poker room si gioca il Big Game, una delle partite più alte al mondo e senza ombra di dubbio la più alta nei Mixed Games. Da questa sala sono passate leggende del poker, businessman milionari e anche diversi VIP.

La competizione è altissima, come si evince proprio dalle altre foto postate da Gus: durante le WSOP erano presenti tra gli altri Brian Rast, Dan “Jungleman12” Cates, Timofey “Trueteller” Kuznetsov, Daniel Negreanu e l’immancabile Doyle Brunson.

364 ore in poco più di un mese, sessione da 28 ore consecutive!

Quante ore ha passato Gus Hansen in questo ambiente ad altissima tensione? La bellezza di 364 ore in poco più di un mese. Un numero pazzesco, che significa che The Great Dane ha trascorso in media quasi 10 ore al giorno al tavolo a dar battaglia ai migliori giocatori al mondo.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Only logged 364 hours in Bobby’s Room since the start of the WSOP – It’s gonna be a great summer!

Un post condiviso da Gus Hansen (@therealgushansen) in data:


“Ho giocato solo 364 ore nella Bobby’s Room da quando sono iniziate le WSOP”, ha scritto Gus a corredo dell’immagine, per poi concludere con il solito: “It’s gonna be a great summer!

La sua fotografia non inquadra tutte le sessioni ma ce n’è una che salta subito all’occhio: a un certo punto negli ultimi due mesi, Gus si è seduto al tavolo della Bobby’s Room e se n’è andato solo dopo 28 ore e 19 minuti! Hansen ha quindi trascorso più di un giorno intero a giocare a poker. Più recentemente ne ha mandata in archivio un’altra da 21 ore consecutive.

Un’impresa impossibile per molti comuni mortali, ma non per chi è abituato a grindare ai massimi livelli da una vita. E chissà che non sia davvero un’ottima estate per Gus: magari dopo quasi 30 ore di gioco è anche riuscito a chiudere in attivo…

COMPARAZIONE GIOCHI