Gioco legale e responsabile

Curiosità

Quando Ivey si arrese a Dwan per una prop bet lunga un anno su una bistecca!

Nel mondo del poker sono tanti i giocatori vegani. Per questo motivo sono altrettanti gli episodi. Eccone due, uno con Ivey e uno con Lederer.

Scritto da
13/04/2021 19:07

1.155


La carne fu indigesta per Ivey

La carne fu indigesta per Ivey

La prop bet tra Ivey e Dwan

Agli inizi di ottobre viene festeggiato un giorno speciale per coloro che in tutto il mondo scelgono di costruire la propria dieta intorno alle piante anziché agli animali. 

È la il World Vegetarian Day, o, se preferite, la Giornata Vegetariana Mondiale.

Secondo la North American Vegetarian Society, il gruppo ha istituito la giornata nel 1977 e ha preso piede per aumentare la consapevolezza sulle diete senza carne e “promuovere la gioia, la compassione e le possibilità di miglioramento della vita del vegetarianismo”.

Se vuoi, puoi scoprire QUI i bonus SENZA DEPOSITO dei principali concessionari legali italiani

Tra i motivi elencati dal NAVS per impegnarsi in una dieta vegetariana, ci sono:

  • Rischio ridotto di malattie cardiache, ictus e cancro
  • Impegno a lungo termine per un uso più efficiente delle forniture alimentari mondiali
  • Lo scopo di evitare il sostentamento finanziario per il trattamento non etico degli animali
  • Fattori ambientali tra cui riduzione dei gas a effetto serra e conservazione della natura

Ma questo è Assopoker e il pezzo è preso da PokerNews e quindi noi ricordiamo la Giornata Vegetariana Mondiale osservando alcuni dei crossover tra poker e vegetarianismo, seppur all’evento manchino ancora dei mesi.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Vegetariani che giocano a poker, Negreanu, Cindy Violette, Lederer

Il collegamento principale tra il poker e uno stile di vita vegetariano non ha bisogno di presentazioni per i lettori in questo spazio, ovviamente. 

È Daniel Negreanu.

Negreanu ha a lungo sposato i vantaggi di attenersi a una dieta vegetariana. 

In effetti, “Kid Poker” non deve fare tante rinunce, perché è completamente vegano e non consuma assolutamente nessun prodotto di origine animale. 

Un paio di estati fa, Negreanu scrisse su Twitter di essere vegano da circa 18 anni.

Chiunque segua Negreanu sui social media, sa che è il tipo che svolge le sue  attività con diligenza e tanto studio, qualsiasi cosa si tratti, quindi non c’è dubbio che sia ben consapevole dei benefici originati delle diete vegetariane. 

Tuttavia, nel 2015, ha proclamato coraggiosamente che la sua dieta vegana non è buona solo per il suo corpo, ma essa lo rende anche un giocatore di poker migliore.

Se vuoi, puoi scoprire QUI i bonus SENZA DEPOSITO dei principali concessionari legali italiani

Il poker è cambiato“, disse Negreanu. “In passato, i giocatori di alto profilo erano obesi, ora sono in forma. I giocatori ora sono persone istruite, sono intelligenti, fanno ricerca, si preoccupano della loro salute. Non è come ai vecchi tempi. ”

Negreanu potrebbe aver capito qualcosa quando dice che essere un vegano lo rende un giocatore migliore? 

Non c’è modo di esserne del tutto sicuri, ma “12 Superfoods to Boost Your Brainpower” dell’Huffington Post, include alimenti vegetariani come noci, bacche, spinaci, barbabietole e avocado.

Il giocatore più famoso nel mondo del poker non è l’unico grinder di spicco ad abbracciare un’esistenza senza carne. 

Prahlad Friedman, famoso frantoio grinder per molti anni, ha sposato questa filosofia di vita. 

La vincitrice di un braccialetto World Series of Poker Cyndy Violette è così impegnata che ha aperto un ristorante, il Violette’s Vegan, con la missione di condividere lo stile di vita vegano e rendere il cibo di quel tipo più accessibile a tutti.

Le Prop Bets più famose, ecco quella di Ivey e Lederer

Il poker e la vita vegetariana si sono mescolati in un altro modo nel corso degli anni: le scommesse.

I giocatori di poker scommettono su qualsiasi cosa, e il netto contrasto tra la dieta tipica del giocatore di poker – guàrdati intorno ai tavoli e vedrai tipicamente giocatori che mangiano pizza senza la parvenza di verdure tra un sorso di birra e l’altro – e una dieta vegetariana, ne ha prodotte alcune e bizzarre.

Nel più famoso lancio di un guanto di sfida vegetariano, Phil Ivey ha accettato una sfida di Tom Dwan, impegnandosi per un anno di vita senza carne in cambio della prospettiva di un guadagno di 1 milione di dollari. 

La scommessa fu sugellata di fronte ai fan del poker di tutto il mondo su un episodio di “High Stakes Poker“.

All’inizio Ivey era fiducioso, ma poi la scommessa ha preso una piega subito in salita per il colored statunitense.

Perderò“, dichiarò poco dopo. “So che perderò.”

E perse, poiché Ivey decise di chiudere un deal col suo “rivale” per $ 150.000 poche settimane dopo.

Lederer per la scommessa inversa

È avvenuta anche la scommessa inversa, che ha portato un vegetariano a sgranocchiare un po’ di carne. 

Sebbene possa essere insultato da molti nella comunità e non solo per questo episodio, Howard Lederer una volta godeva dello status di famoso professionista, e discusse con magazine Bluff, un episodio in cui David Gray lo pagò per mangiare un cheeseburger.

Seduto a tavola, Gray offrì a Lederer, vegetariano da circa quattro anni, 10.000 dollari per mangiare un cheeseburger. 

Lederer ha obbedito senza esitazione e ha raccolto i soldi facilmente, dimostrando che anche i giocatori di poker che apprezzano la loro salute e il loro stile di vita vegetariano, a volte a tutto questo danno un prezzo.