Vai al contenuto

Jonathan Little gioca l’evento WSOP a squadre con i genitori, papà scoppia poker con scala colore

L’inserimento di un torneo a squadre nel palinsesto delle World Series Of Poker ha portato una ventata di novità, oltre a un’ampia cornice di storie e curiosità. La più bella di tutte riguarda forse Jonathan Little: mentre molti giocatori hanno fatto squadra tra loro, lui si è portato mamma e papà a partecipare con lui!

Larry e Rita Little sono i compagni di squadra di Jonathan, nella speranza di aiutarlo a vincere quel braccialetto WSOP che tanto manca al suo pur ricco palmares (2 titoli WPT e 6,3 milioni di dollari in vincite lorde live). Una famiglia come tante, trascinata dal figlio verso l’amore per il poker da quando, nel 2006, vinse una crociera da 10.000$ su PartyPoker portando i genitori con sè, dopo qualche titubanza da parte di questi ultimi.

Il team si è qualificato per il day 2 in 36esima posizione su 130 squadre rimaste a 42mila gettoni, molti dei quali per merito dello scatenato Larry. Papà Little ha infatti fatto incetta di player out, compreso il povero Valentin Vornicu, finito ai resti preflop contro di lui, centrando addirittura poker di 8 sul flop ma perdendo in maniera fanta-rocambolesca da una scala colore runner runner chiusa da Little. Sul flop, Vornicu era al 99,8%…

Grazie a questo e altri colpi, la famiglia Little spicca il volo e Jonathan gongola: “in 10 anni non sono riuscito a vincere un braccialetto e questa potrebbe essere la volta buona”, racconta “Fieryjustice” a Pokerlistings.com, sottolineando il divertimento di concorrere per un braccialetto mentre sta comodamente seduto a sorseggiare una birra con la mamma e il papà  sta imperversando al tavolo: “è come stare lì a tifare per qualcuno, ma con la possibilità di avere soldi e braccialetto”.

Negli anni, sia Rita che Larry hanno sviluppato le proprie preferenze in materia del giochino: mamma preferisce i sit’n’go, mentre papà ha una predilezione per i tornei e approfitta del fatto di avere un figlio top player per avere del coaching gratuito: “Ogni tanto mi manda qualche mano e facciamo review insieme, sta migliorando davvero molto”, confessa Jonathan sempre a Pokerlistings.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto
Larry Little
Larry Little

Una bella storia familiare che attende di conoscere l’epilogo, ma che non è affatto l’unica di questo primo evento a squadre nella storia delle WSOP. Insieme a squadre “prevedibili” come quella dei fratelli Mizrachi e a quelle di grandi amici (Mustacchione con Jason Mercier e fidanzata, Jeff Gross con Antonio Esfandiari e il neo campione del 50k Brian Rast), c’è un’altra famiglia vera, e non si tratta di celebrità ma di una storia tipicamente “made in USA”.

Jeff Albert e Alison Pandergast sono due appassionati di poker provenienti da Pittsburgh, che hanno deciso di festeggiare il loro nono anniversario di nozze proprio giocando a poker.  Allison e Jeff si sono infatti sposati il 7 luglio del 2007 (07-07-07) e, quando hanno saputo di questo torneo e della data in cui era stato programmato, hanno colto la palla al balzo pianificando il viaggio. Non sono riusciti ad andare a premio, ma hanno già vinto lo stesso.

bannerwsop-728x90

"Assopoker l'ho visto nascere, anzi in qualche modo ne sono stato l'ostetrico. Dopo tanti anni sono ancora qui, a scrivere di giochi di carte e di qualsiasi cosa abbia a che fare con una palla rotolante".