Vai al contenuto

Le regole per mantenerti in forma se giochi a poker

La vita del giocatore di poker professionista, diciamo la verità, è piuttosto sregolata: sempre con la valigia in mano, a giocare fino a tarda notte al casinò o sul proprio laptop per grindare online, per poi magari fare l’alba tra una festa e l’altra. Non male, sicuramente, ma alla lunga il fisico ne risente. Come fare per mantenere una forma accettabile senza rinunciare a tutto ciò?

steve-watts

Ce lo spiega Steve Watts, attualmente impegnato al WPT di Venezia – dove è assoluto protagonista, visto che nel Day 3 ha chiuso nella top ten del chipcount. Ex modello e giocatore di calcio professionista, nonché pop star mancata, Watts si è dato al mondo del poker ormai da qualche anno e sta ottenendo diversi buoni risultati, come il 59° posto al Main Event WSOP 2013.

 

“Quando non gioco a poker – spiega Watts – mi piace ancora dare due calci al pallone. Il ginocchio tiene, sto pensando di rimettermi in forma per giocare un po’ di più l’anno prossimo. Perché la vita del giocatore di poker tende a farti mettere su peso e io ho bisogno di perdere qualche chiletto”. Anche se non si direbbe, visto che ha due braccia che pare Hulk Hogan ai tempi d’oro.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

Dunque la regola numero uno è fare un po’ di attività fisica quando non si è impegnati in un torneo multitavolo o in una sessione di cash game. Ma più precisamente, per quale motivo chi gioca tanto a poker tende e perdere la forma ottimale?

“Colpa dei viaggi. Fai le valige, sali sull’aereo e ti danno da mangiare; scendi dall’aereo, arrivi i albergo e vedi la gente che mangia e beve. Poi magari finisce la giornata al torneo, hai fame e ti fai un kebab prima di andare a letto. Poi ti alzi e invece di andare in palestra ti risiedi al tavolo da poker per altre 12 ore, bevi un sacco di zuccheri per tenerti sveglio, mangi altra robaccia, torni in camera e ti pare di non aver mangiato nulla; così mangi ancora e vai a nanna. Così non si bruciano mai calorie.

Quindi a conti fatti cosa consiglia il buon Watts? “Quando sono a casa mangio insalata, un po’ di pesce, faccio un po’ di pesi e un po’ di cardio”. Peccato che, per sua stessa ammissione, serva a ben poco, perché “poi quando torno a viaggiare per giocare a poker riprendo le brutte abitudini e tutti gli sforzi vanno a farsi benedire!”.