GIOCARE PUÒ CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA IL GIOCO È VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco
sul sito www.aams.gov.it

Curiosità

Pamela Camassa ancora una volta madrina del PPTour: “Sono la prima a divertirmi, e che novità in arrivo!”

Alla vigilia del suo terzo anno da madrina del PPTour, la splendida Pamela Camassa si racconta in un'intervista. E anticipa grosse novità...

Scritto da
30/11/2016 19:00

868


Pamela Camassa con il P-Globe all'ultimo PPTour Campione (foto Youpoker)

Pamela Camassa con il P-Globe all’ultimo PPTour Campione (foto Youpoker)

Il fatto che la componente femminile del poker sia ancora molto bassa, a livello italiano come internazionale, è un dato acquisito. Secondo alcuni, come ad esempio Kara Scott, una maggior presenza femminile negli eventi pokeristici sarebbe un fattore chiave nel futuro sviluppo del nostro amato gioco. In quest’ottica, personaggi come Pamela Camassa non possono che fare bene.

Dai tempi del podio a Miss Italia fino ad oggi, la toscana dalla bellezza quasi imbarazzante ha fatto molti passi avanti ed è oggi attrice, modella e showgirl a 360 gradi. In tutto questo, si appresta a festeggiare il terzo anno da madrina del PPTour, così il People’s Blog ha approfittato per una bella intervista.

Il suo ruolo di “disturbatrice” all’interno dello storico format prodotto da Microgame è cruciale, perchè fra interviste, gag e pillole social rappresenta una figura chiave per portare il PPTour – come si diceva una volta – “nelle case degli italiani”. Interpellata a proposito, Pamela si schermisce:  “I contenuti realizzati durante la tappa sono sempre impreziositi dai giocatori. Io sono la prima a divertirmi e devo dire che le ‘vittime’ delle mie incursioni sono sempre carinissime e disponibili. Mi piace poter essere parte questo gruppo!”

Pamela con Filippo Bisciglia

Pamela con Filippo Bisciglia

La Camassa – insieme al suo compagno Filippo Bisciglia – ha sposato in toto la causa del PPTour anche per la sua storica peculiarità di essere popolare nel vero senso della parola: Uno dei dati caratteristici del People’s Poker Tour, come sanno bene tutti quelli che vi hanno preso parte almeno una volta, è rappresentato proprio dall’aria familiare che si respira tra i tavoli e dietro le quinte. Un modo di fare che contamina un po’ tutto, dal modo di trattare i giocatori, alla risposta sempre efficiente dello staff. Sono passati anni e sono cambiate le location, i buy-in, ed anche il field, ma il People’s Poker Tour resta l’evento live nel quale mi è capitato di vedere giocatori e accompagnatori tristi, solo quando finisce. Sul piano personale ho chiuso vere e nuove amicizie, ed è un toccasana ogni tanto poter programmare qualche giorno al Tour per poter riabbracciare tutti.”

Il suo rapporto con l’ex GF e a sua volta conduttore televisivo viene un po’ sacrificato, durante le tappe, ma a lei sta bene così: “Filippo è un entusiasta dell’evento: non credo abbia mai saltato un Main […] Con lui ci si vede quasi sempre a fine day, durante il torneo mi capita di incrociarlo ai tavoli ma è difficile che i nostri tempi ci permettano qualcosa più di una chiacchiera”.

pptour-selfie

Anche se presa dal suo ruolo di comunicatrice globale, Pamela è e resta una grande appassionata di poker. Normale dunque che le “roda” un po’ non potervi partecipare, perchè il PPTour è un circuito che attrae per le ragioni più disparate:c’è chi è appassionato dei side inseriti nel cartellone, chi è entusiasta dell’accoglienza riservata, quelli attenti ad utilizzare i benefit proposti. Le ragioni per cui si ritorna al PPTour sono tante e molto spesse diverse a seconda del profilo del giocatore. Io credo che un elemento trainante sia proprio la capacità di mettere ciascuno a proprio agio. Questo risultato è chiaramente merito dell’organizzazione che sa offrire un torneo live della fascia top, insieme ad un’esperienza divertente e sempre nuova”.

Infine, Pamela lascia intendere che qualcosa di grosso verrà annunciato, durante la imminente tappa in programma dall’8 al 12 dicembre a Campione d’Italia: “Non so anticipare di cosa si tratti, ma anche questo è il PPTour: la certezza che qualcosa di grande sta arrivando, che attorno cambiano le cose, e che tu sei seduto proprio al centro di questo simpatico mondo”.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento