Vai al contenuto

Perchè Patrik Antonius è il giocatore più forte nella storia degli high stakes online

[imagebanner gruppo=”pokerstars”]In un gioco come quello del poker è estremamente difficile definire qualcuno il giocatore più forte, quello più talentuoso, il più sfortunato e così via. Il motivo è che ci sono moltissimi fattori che determinano i risultati, e la reale abilità di un giocatore non è altro che uno dei tanti, in alcuni casi addirittura quello meno predominante.

Tuttavia, quando si parla di Patrik Antonius questo discorso sembra non valere, perchè il finlandese ha dimostrato negli ultimi dieci anni di essere il giocatore più vincente e costante nel cash game online high stakes, diventando, per tutta una serie di ulteriori motivi, anche il più forte nella storia di questa disciplina.

A dirlo ci sono prima di tutti i numeri: secondo i dati di Highstakesdb.com, Antonius ha vinto più di 17 milioni di dollari con i nickname “Patrik Antonius” e “FinddaGrind”, divenendo in questo modo il giocatore più vincente di sempre nel poker online (Ivey ha vinto 19.2 milioni di dollari con l’account “Phil Ivey” ma ne ha persi 6.2 con “Polarizing ed è sotto di un milione circa con “RaiseOnce”).

Questi numeri, per quanto siano strabilianti, non sono altro che una parte delle sue reali vincite ai tavoli virtuali. Highstakesdb.com, infatti, traccia i risultati solo a partire dal 2007, ma nei tre anni precedenti Patrik era già uno dei top winner, se non addirittura il top winner mondiale. A confermare questa tesi ci sono degli screenshot postati su Twoplustwo che mostrano come il giocatore scandinavo fosse in grado di stravincere già dietro al nickname “Luigi66369“, prima di venire sponsorizzato da Full Tilt Poker. La tabella qua sotto si riferisce ai risultati di tre mesi del 2006 nel PLO: Antonius era il più vincente con 3.1 milioni di dollari e viaggiava a 8.29 bb/100.

luigi
Lo screenshot postato su Twoplustwo

Oltre a questi risultati, ci sono anche moltissimi utenti del forum americano che raccontano di un Patrik letteralmente scatenato sulle poker room europee tra il 2004 e il 2007, quando sarebbe riuscito a guadagnare svariati milioni di dollari giocando principalmente Fixed Limit e No-Limit Hold’em. In quel periodo i field nel cash game di poker room quali Betfair.com e PrimaPoker.com, pullulavano di whale che difficilmente si sarebbero più riviste e lo stesso livello tecnico dei regular era talmente basso che al giorno d’oggi non basterebbe per sopravvivere a limiti ben più bassi.

Antonius detiene anche il record di stack più grande nel poker online: oltre 2.4 milioni di dollari
Antonius detiene anche il record di stack più grande nel poker online: oltre 2.4 milioni di dollari

In quel contesto Patrik passò dall’essere uno dei tanti aspiranti top player degli high stakes all’imporsi come uno dei regular più forti al mondo. Quei tempi d’oro gli permisero di costruire un bankroll pazzesco, come si intuisce da una incredibile dichiarazione rilasciata a Pokernews nel 2007: “Non sono uno che conta i soldi continuamente e quando ho fatto un riepilogo qualche mese fa, è venuto fuori che avevo due milioni di dollari in più di quanto pensassi. Credo di non sapere nemmeno a quanto ammonti precisamente il mio bankroll”.

Tuttavia se ci spingiamo a definire Patrik Antonius il più forte giocatore nella storia del cash game online non è solo per i risultati ottenuti perchè, come abbiamo detto in precedenza, questi sono spesso influenzati dalla run. Il motivo che rende il finlandese il numero uno è invece la costanza con la quale è riuscito a sconfiggere avversari diversi, in giochi diversi, nel corso di un lunghissimo periodo di tempo (dieci anni nel poker online sono un’eternità).

Nessuno è riuscito a fare una cosa simile: tra il 2004 e il 2007 Patrik ha distrutto i tavoli high stakes sulle poker room europee giocando principalmente a Hold’em (Limit e No-Limit); con l’avvento di Full Tilt si è messo a sfidare leggende del poker come Phil Ivey, John Juanda, David Benyamine e Gus Hansen a Pot-Limit Omaha finendo sempre nella lista dei più vincenti; tra il 2008 e il 2011 si è scontrato con i terribili ragazzini spuntati fuori in quegli anni riuscendo a castigarli, in particolar modo quel Viktor “Isildur1” Blom, a cui vinse il piatto più grande della storia del poker online; dopo il Black Friday, mentre molti professionisti sparivano o iniziavano un inesorabile declino, Patrik ha continuato ad avere successo e al giorno d’oggi è l’unico tra coloro che vincevano nel 2007 ad essere ancora in grado di prevalere ai giochi nosebleed, anche in quel Deuce to Seven che è stato un bagno di sangue per molti affermati top player.

unnamed

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

A conferma della sua inarrivabile costanza c’è un dato che ha dell’incredibile: dal 2007 al 2014 Patrik Antonius ha sempre ottenuto un profitto annuale netto di almeno 350.000$ (tranne nel 2012, annata nella quale non giocò online a causa di problematiche legate al Black Friday), riuscendo a vincere più di un milione di dollari in sei di quei sette anni e chiudendo nella top 10 dei giocatori più vincenti in ben cinque occasioni. Numeri strabilianti, che lo rendono senza ombra di dubbio il cashgamer più costante e vincente nella storia del poker online.

Per molti professionisti questa consapevolezza porterebbe a continui brag e a un atteggiamento di presuntuosa superiorità ma non è questo il caso di Patrik, che con il suo modo di fare sempre umile e riservato è spesso rimasto all’ombra di altri giocatori più forti dal punto di vista mediatico (Gus Hansen e Viktor Blom, giusto per menzionarne due) ma sicuramente lontanissimi per quanto riguarda la qualità del gioco, la versatilità e soprattutto l’autocontrollo, un vero punto di forza per il finnico.

In ogni caso, la notorietà non è mai interessata a Patrik Antonius e proprio per lo stesso motivo ha sempre preferito il cash game ai tornei, da lui definiti come una disciplina nella quale la competitività e i titoli contano più dei soldi in palio. Il grinder scandinavo ha invece sempre visto il poker come uno strumento per guadagnare e mai ha cercato di farsi affibbiare titoli ed elogi, rimanendo sempre estremamente con i piedi per terra: “Se tra dieci anni sarò ancora il migliore? Lo dubito fortemente“, dichiarò nel lontano 2007. “Anzi, posso quasi garantire che non sarò il migliore tra dieci anni. Ci saranno moltissimi giocatori più forti in futuro”.

Ha giocato a qualsiasi variante, dal Limit Hold’em al poker cinese, ha sfidato tutti coloro che si sono seduti al suo tavolo e da dieci anni è tra i giocatori più temuti e rispettati nel poker online, oltre a esserne il top winner ufficiale all-time. È vero che in questo campo è difficile dire chi sia il migliore, ma in questo caso si può fare un’eccezione e sbilanciarsi: è Patrik Antonius il giocatore più forte nella storia del cash game online high stakes.

COMPARAZIONE GIOCHI