Vai al contenuto

Peter Eastgate 2, la vendetta? Torna a giocare a poker: vola in Georgia per WSOP e cash game

L l’ex campione del Mondo Peter Eastgate, negli ultimi anni, si è astenuto dalla ribalta del poker internazionale. Insistenti rumors lo davano per finito, in particolare per colpa delle scommesse. Lo stesso giocatore danese ha più volte ammesso di aver rimediato perdite milionarie nel betting.

Ora torna sotto i riflettori: domani volerà in Georgia per la prima tappa asiatica del WSOP Circuit.

Questo mese la rubrica “A volte ritornano” non può che essere dedicata a lui!

Ha vinto oltre 11 milioni di dollari lordi nei tornei dal vivo ma ha lasciato un’ ultima traccia in un evento nel 2013, quando è andato in the money nell’ISPT a Wembley, finendo 80esimo per 3.000€.

L’anno prima era riuscito a strappare un tavolo finale alle World Series nel 1.500$ NLHE, incassando oltre 209.000$. E’ stato il suo ultimo risultato di rilievo.

Si è rivelato al mondo per la sua storica vittoria nel Main Event delle World Series del 2008, quando incassò oltre 9,1 milioni di dollari.

E’ sempre stato considerato uno dei campioni del mondo più skillati in assoluto (per un biennio ha ottenuto risultati strabilianti) ma ben presto il giovane Peter ha mostrato gravi problemi, in particolare le sue motivazioni sono calate in maniera verticale, a tal punto da annunciare al mondo, nel 2010 di voler lasciare il professionismo, rompendo il suo contratto con PokerStars.com. L’apatia è stato uno dei suoi avversari più duri da battere.

Peter ha provato più volte ad evadere dalla noia ma l’ha fatto sempre nel modo sbagliato. Nel 2011 ha ammesso di aver perso 1,7 milioni nelle scommesse, in particolare durante la Coppa del Mondo in Sudafrica del 2010. Il suo bankroll non è durato per molto tempo.

Due anni fa è ricaduto nell’antico vizio, accettando scommesse sull’andamento in Premier League di Arsenal e Manchester. Morale della favola? Altri 80.000 euro buttati al vento.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Nonostante tutto, Peter gode sempre di una forte notorietà nel mondo del poker. D’altronde ha vinto il torneo più importante, nel momento del boom. Così il sito georgiano Adjarabet ha deciso di sponsorizzarlo durante la tappa caucasica di WSOP Circuit, in programma dal 3 al 9 marzo allo Sport Palace di Tblisi, dove si giocheranno 19 eventi, in particolare il Main con montepremi garantito da 300.000$ e 1.000$ di buy-in, con possibilità di re-entry.

Eastgate avrà il piacere di annunciare lo Shuffle Up and Deal, con la speranza che possa essere un nuovo inizio anche per lui. “E’ senza dubbio il più grande evento mai organizzato nella regione caucasica – afferma Eastgate –  Non vedo l’ora di giocare”.

Il campione danese è sempre stato un torneista, ma in Georgia andrà soprattutto per l’action che si prospetta nel cash game.

“Sono stato l’anno scorso in Georgia e sono rimasto colpito dalla popolarità del poker e l’ospitalità delle persone. Questa volta ho intenzione di sedermi ai tavoli di cash game. Ho sentito cose interessanti sull’action da quelle parti. Sarà un’esperienza divertente, ma voglio vincere un evento WSOP!.

Anche Jungleman12 aveva parlato molto bene dell’action georgiana diversi mesi fa. Proprio Daniel Cates sarà uno degli ospiti d’onore insieme a Dmitry Urbanovich e Steve O’Dwyer.

Giornalista e consulente nel settore dei giochi da più di due decenni, dal 2010 lavora per Assopoker, la sua seconda famiglia. Ama il texas hold'em e il trading sportivo. Ha "sprecato" gli ultimi 20 anni della sua vita nello studio dei sistemi regolatori e fiscali delle scommesse e del gioco online/live in tutto il Mondo. Editor in Chief.