Gioco legale e responsabile

Curiosità

Caso Postle: ecco i video delle mani sospette. Sono solo letture perfette, o…?

Scritto da
03/10/2019 15:00

1.608


In un thread apparso su 2+2, è stato sollevato più di un dubbio sull’integrità del gioco di Postle che in tutta la sessione non ha mai sbagliato un colpo, effettuando call al limite e fold perfetti che hanno destato sospetti.

Qualche giorno fa vi avevamo parlato del più che curioso caso di Mike Postle, un giocatore di cash game live impegnato durante alcune sessioni giocate allo Stones Gambling Hall e immortalate dallo Stones Live Poker Stream.

Segui tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

Pokernews.com è uscito nella giornata di ieri con un interessante articolo che mette in evidenza tutta una serie di colpi che possono portare i nostri lettori a giudicare mano per mano il comportamento più o meno corretto del giocatore in questione. 

Il Bluff Catching di Postle coi Kappa in un multiway Pot

Nella prima mano analizzata, Postle chiama in multy-way alcune puntate piuttosto considerevoli nonostante l’asso uscito al flop. Nella mano appare palese la possibilità che almeno uno dei suoi avversari possa avere del valore superiore al suo, nonostante il secondo asso del turn.

 

Il call pre-flop con 5 alta

In questo secondo esempio il call pre flop con 4-5 off-suited sembrerebbe quanto meno azzardato, visto che sul piatto vi è da mettere qualcosa come 90 big blind. A discolpa di Postle, qui c’è da notare che i giocatori, tra cui Chris Moneymaker, si mettono d’accordo per due board. Entrambi i suoi avversari si presentano con AK. 

Il push al turn con draw a quadri e bottom pair

Postle in questo caso si infila con l’ennesima mano spazzatura portando il piatto a casa con uno shove al turn. Soul read o c’è dell’altro?

 

La puntata al river che induce al bluff

Un avversario ne spara tre contro la debolissima mano di Mike P. il quale lo induce al bluff al river, per poi mandarlo all in. L’azione di Postle è davvero forte e anche in questo caso, nonostante il minimo valore, Postle fa la cosa giusta evitando di mostrare il suo punto ai suoi avversari. 

 

Il check call su due strade e lo shove su due avversari senza valore

Ancora una mano quanto meno strana. Postle chiama due strade con una debolissima scala a incastro e le mette tutte in ultima contro gli avversari che non chiudono il loro draw, entrambi costretti al fold. Questa volta Mike mostra entrambe le sue carte.

Capitano sessioni in cui ti senti una specie di semi-dio e tutte le mosse che fai portano ad un risultato positivo, ma davvero qui Postle fa sempre la cosa perfetta guadagnando monster pot su monster pot.

È anche vero che, preso singolarmente, ognuno di questi spot potrebbe avere una giustificazione dal lato di Mike, il problema è che, racchiuse in un unico articolo, esse fanno davvero tanta impressione.

Puntare il dito a priori sarebbe comunque sbagliato e finora nessuno ha una sola prova che questo tipo di sessione possa essere stata in qualche modo artefatta, possono solo venire fuori dei pareri personali e, soprattutto, fino a quando eventuali certezze sul suo operato non verranno a galla, è giusto rimanere molto cauti anche sui giudizi.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento