Gioco legale e responsabile

eSports

Clash Royale diventa un eSport: ecco il Crown Championship da $1 milione di montepremi

Nel giro di un anno e mezzo, Clash Royale – uno gioco strategico per dispositivi mobile – è diventato un fenomeno di massa tra giovani e meno giovani. Ora la Supercell annuncia la nascita del Crown Championship, un torneo aperto a tutti con un montepremi di oltre un milione di dollari.

Scritto da
09/05/2017 15:15

9.503


Se c’è un gioco che dal 2016 tiene incollati agli schermi dei dispositivi mobile milioni di giocatori in tutto il mondo, be’, quello è senza ombra di dubbio Clash Royale. Era solo questione di tempo prima che il prodotto della Supercell diventasse un vero e proprio eSport.

L’azienda finlandese ha infatti lanciato il Crown Championship, un vero e proprio torneo aperto a tutti. L’evento scatta l’11 maggio, mentre le Finals si disputeranno dal 30 giugno al 2 luglio.

Clash Royale Crown Championship

Come funziona il Crown Championship

La prima fase del Crown Championship denominata Open Play, si disputerà dall’11 al 16 maggio: in questa fase, tutti i giocatori di Clash Royale potranno partecipare a tornei da 1.000 giocatori ciascuno, coi migliori che avanzeranno allo step successivo.

Dal 20 al 27 maggio, i qualificati giocheranno il Bracket Play: 8 tornei da 1.024 giocatori, chi vince passa alla Top 8 (dal 10 al 25 giugno), che verrà giocata in un torneo all’italiana dal quale emergeranno i 6 finalisti.

Dal 30 giugno al 2 luglio, come detto, si giocherà la prima finale del Clash Royale Crown Championship, con in palio $44.000 di montepremi e la possibilità di qualificarsi (per i primi due classificati) ad una sorta di campionato mondiale ancora più ricco.

Insomma, in totale questa prima stagione ‘competitiva’ di Clash Royale metterà in palio oltre 1 milione di dollari.

Clash Royale, un fenomeno da $2 milioni al giorno

Clash Royale è uno strategico in tempo reale, nel quale gli utenti si sfidano attraverso carte da gioco che si tramutano in minion e incantesimi, con l’obiettivo di abbattere le tre torri dell’avversario, per ottenere ricompense quali nuovi carte e potenziamenti.

Naturalmente abbiamo sintetizzato al massimo, perché per parlare di Clash Royale e spiegarne i motivi del successo non basterebbe un intero articolo. Un dato però fa capire la portata di questo fenomeno di massa: secondo il portale ThinkGaming, la revenue di questo gioco ammonta a oltre 2 milioni di dollari al giorno. Avete letto bene: al giorno.

Clash Royale sembra creato apposta per diventare un eSport e, visto il suo seguito anche in Italia, appare lo strumento ideale per lanciare definitivamente il movimento videoludico competitivo nel nostro Paese.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento