Gioco legale e responsabile

eSports

Milan Games Week, dal 5 al 7 ottobre: ci sarà anche il Team QLASH

Torna per l’ottava edizione la Milan Games Week, tre giorni all’insegna di videogiochi, anteprime, ma anche tantissimo esport. Non mancherà il Team QLASH, e in particolare il Team Pro di Fortnite, il videogame del momento.

Scritto da
03/10/2018 16:30

985


È tutto ormai più che pronto per la Milan Games Week, evento che dal 5 al 7 ottobre trasformerà il capoluogo lombardo nell’ombelico del mondo videoludico. Tre giorni interamente dedicati ai videogiochi e agli esport, dopo il successo ottenuto nella scorsa edizione.

Tantissime le manifestazioni e gli showmatch in programma, altrettanti i professional player e team che bazzicheranno i corridoi della FieraMilano. Tra questi anche il Team QLASH, che da poco ha lanciato il suo Team Pro di Fortnite.

Milan Games Week 2018

Milan Games Week 2018: dal 5 al 7 ottobre a FieraMilano

Il Team Pro QLASH Fortnite alla Milan Games Week

Alessandro ‘LeBronze’ Del Maestro, Marco ‘qqMarkuzzo’ Canonaco e Francesco ‘BullTano’ D’Amico sono tre dei cinque componenti del Team Pro QLASH Fortnite che parteciperanno alla Milan Games Week. A completare il roster, Kevin ‘CrimiKevin’ Midili e Simone ‘Zid’ Macrì.

In particolare, ‘LeBronze’ sarà sul palco della PG Arena venerdì 5, dalle 12.30 alle 14 e dalle 15 alle 18, insieme a tanti altri pro player e influencer di Fortnite, tra cui il celebre Giorgio ‘Pow3R’ Calandrelli dei Fnatic.

“Si tratta del palco principale della fiera”, spiega Fabio Ferrotti, Fortnite Game Manager di QLASH, “promosso ufficialmente da Epic Games. Un evento molto importante: sotto l’arena ci saranno qualcosa come 80 postazioni pc.

‘LeBronze’, ‘qqMarkuzzo’ e ‘BullTano’ saranno poi ospiti dello stand Asus ROG, il 6 e 7 ottobre, dove giocheranno e saranno impegnati in tante attività insieme con il pubblico.

Il fenomeno Fortnite

QLASH ha deciso di puntare molto su Fortnite, videogioco che sta rivoluzionando il mondo degli esport, creando un team formato da alcuni dei migliori giocatori italiani. Alcuni, come ‘LeBronze’, si dilettano anche nello streaming, dal momento che la creazione di contenuti è un tassello di fondamentale importanza.

“Stiamo cercando di lavorare al meglio sia dal punto di vista del gioco, che dei contenuti”, aggiunge Ferrotti. “L’obiettivo è quello di arrivare ad emergere in un settore, quello competitivo di Fortnite, che non è ancora ben definito – in attesa dall’apertura delle qualificazioni per il mondiale 2019.

Subito dopo la fiera, non a caso, la QLASH House ospiterà un bootcamp del Team Pro QLASH Fortnite al completo, con la partecipazione di Mauro Lucchetta, noto esport mental coach italiano.

“Affronteremo cinque giorni intensi (dall’8 al 12 ottobre), dove lavoreremo sul gioco, sull’essere pro player e sui valori di integrità, competitività e sportività che vogliamo perseguire. Faremo anche delle dirette streaming sul canale Twitch di QLASH.

Finalmente 888, la seconda Poker Room online a livello mondiale è arrivata in Italia. Registrati subito! Per te un Bonus immediato di 8 euro senza deposito e Freeroll giornalieri da 5000 euro.

La Hearthstone Cup alla MGW

Tra gli eventi in programma durante la Milan Games Week spicca la Hearthstone Cup by Intesa San Paolo, torneo al quale altri due giocatori del Team QLASH proveranno ad accedere partecipando al Last Chance Qualifier di venerdì 5 ottobre.

“Arrivo da un HCT Oslo non proprio esaltante”, ha commentato Federica ‘MaeveDonovan’ Campana, una delle pochissime pro di Hearthstone non solo in Italia, ma nel mondo – tanto che sarà intervistata da Freeda proprio durante la MGW – “dove ho chiuso con 4 vittorie e altrettante sconfitte. Spero che a Milano vada meglio”.

Chi invece ad Oslo ha sfiorato la Top 8, dopo aver centrato la Top 16 al DreamHack Summer, è il compagno di squadra di Federica, Dario ‘Pool8’ Ripa: “Con un pizzico di fortuna potevo andare più avanti: 6 vittorie su 8 match non sono bastate d’un soffio. Ci riproviamo con l’Hearthstone Cup, sperando in un po’ di varianza positiva stavolta!”

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento