Gioco legale e responsabile

Fantasy Games

Consigli Asta Fantacalcio 2018: i 5 errori da non commettere in fase di costruzione

Manca sempre meno allo start della nuova stagione di Serie A e si avvicina il momento fatidico dell'Asta del Fantacalcio. Sia che giocate in rete oppure in leghe privati con amici, l'asta è il momento topico del gioco: da qui passa il destino di un intero campionato e anche il minimo errore può risultare decisivo per la vostra stagione. Ecco quindi 5 errori da non commettere in fase di costruzione della rosa. 

Scritto da
14/08/2018 16:15

1.766


Consigli Asta Fantacalcio 2018: la premessa

Ancor prima di addentrarci nei 5 errori più comuni, consigli asta fantacalcio 2018 ci tiene a sottolineare un aspetto importante. Quando arriva il giorno dell’asta, è quanto meno consigliabile un minimo di preparazione e studio. Insomma conoscere i giocatori principali delle 20 squadre e quelli che potrebbero essere il valore aggiunto per la vostra rosa.

Poi nel cammino della vostra squadra ci saranno tante variabili impossibili da prevedere ad agosto: se il vostro giocatore di punta subisce un pesante infortunio, oppure siete decimati dalle squalifiche nel momento topico della stagione o ancora se i vostri uomini chiave vivono un campionato più ricco di ombre che di luci. Per questo motivo già partire con una rosa all’altezza può aiutare a prevenire certi imprevisti. Ma vediamo gli errori da evitare.

1- Mai prendere tutti i portieri della stessa squadra

Un errore abbastanza comune è quello di affidarsi in blocco ai portieri di una singola squadra. Solitamente sono tre i portieri che si possono acquistare, anche se in alcune leghe il numero è superiore o libero. Spesso per non incidere troppo sul budget totale si tende a spendere qualcosa di più per il primo portiere e poi a prendere ad 1 fanta-milione il secondo e il terzo portiere. Una scelta che alla lunga si rivela negativa. Infatti con i portieri della stessa squadra si è condannati a giocare con lo stesso estremo difensore anche nelle partite più delicate o contro attacchi potenti.

Consigli asta Fantacalcio 2018 vi suggerisce in questo caso due soluzioni. Partendo dall’ipotesi di massimo tre portieri, la miglior cosa da fare sarebbe quella di prendere altrettanti portieri di squadre diverse. Tre titolari da poter giostrare a seconda delle necessità e del caso, alternandoli soprattutto quando giocano in casa rispetto ai match in trasferta. Un’opzione ovviamente che vi porterà a spendere qualche credito in più. Se invece volete risparmiare qualcosa sul costo dei portieri, il secondo suggerimento è quello di prendere due titolari più la riserva di uno dei due. In questo modo avrete sempre la possibilità di alternare.

2- Siate Manager e non tifosi

Un altro errore molto comune durante la realizzazione dell’Asta è quello di scegliere i giocatori in base alla propria fede calcistica. In questo modo rischiate solo di scavarvi la fossa da soli. La litania “Prendo questo perché gioca nella mia squadra del cuore e non prendo quello perché gioca nella squadra rivale” è da tifosi da Bar e non centra assolutamente niente con il fantacalcio.

Consigli Asta Fantacalcio 2018 vi suggerisce quindi di deporre fede e ascia di guerra, cercando di ragionare in maniera profittevole nel lungo periodo. Ben vengano giocatori a cui tenete, ma siate aperti di mente e valutate tutte le opzioni possibili per costruire la vostra rosa. Insomma a costo anche di tapparsi il naso, scegliete giocatori utili per arrivare al successo finale.

3- Evitate il blocco

Quando si compongono le rose, molti fanta-allenatori optano per il blocco di una determinata squadra. Soprattutto in difesa. Una scelta che a volte potrebbe dare i suoi frutti (ad esempio la difesa della Juventus nelle ultime stagioni), ma che alla lunga è pur sempre negativa. Se il blocco sui cui avete deciso di puntare, affronterà una stagione al di sotto delle attese, rischiate il flop più totale.

4- Mai svenarsi per un singolo giocatore

Nel Fantacalcio i singoli contano, ma nel computo totale è la squadra a fare la differenza. Durante l’asta quante volte abbiamo visto manager svenarsi per quel giocatore e poi rimanere con pochi soldi per completare la rosa? Tante. Il rischio concreto che potrebbe succedere in questa stagione è molto elevato: il motivo si chiama Cristiano Ronaldo. Fenomeno allo stato puro, ma conviene mettere su una squadra di 10 mediocri e un solo campione? Il suggerimento di Consigli Asta Fantacalcio 2018, è quello di distribuire in maniera più equa le forze della squadra ruolo per ruolo. E vedrete gli effetti nel corso della stagione.

5- Modulo fisso o variabile

Ogni fanta-allenatore prima ancora dell’Asta, ha solitamente nella sua testa il modulo con cui giocare. C’è chi preferisce il tridente d’attacco oppure coloro che si affidano alla difesa a quattro cercando i bonus del modificatore. Insomma ognuno ha la propria idea. Da parte nostra il consiglio è quello di non focalizzarsi su un modulo solo, ma casomai tenere pronti moduli alternativi.

In fondo la stagione è lunga: infortuni, squalifiche, turnover e molto altro ancora possono cambiare l’assetto delle vostre squadre. Quindi mai imbottirsi di giocatori in un determinato ruolo, lasciando la coperta corta in altri (quando ovviamente il numero dei giocatori è libero). Avere un piano B o addirittura C, potrebbe essere la chiave di svolta per la vostra stagione.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento