GIOCARE PUÒ CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA IL GIOCO È VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco
sul sito www.aams.gov.it

Live

El Siblani entra nella testa di O’Dwyer: “Folda, che ti offro un cappuccino!”

Durante l’EPT Grand Final Montecarlo 2013, lo sconosciuto Mohamed El Siblani è riuscito a beffare nientemeno che Steve O’Dwyer. Il libanese ha messo in piedi un teatrino che ha confuso le idee del più noto e vincente collega, convinto che l’avversario avesse una mano peggiore della sua.

Scritto da
12/02/2018 10:30

2.493


Mohamed El Siblani, chi era costui? Parafrasando il Don Abbondio de I Promessi Sposi, oggi vi presentiamo una mano tratta dall’EPT Grand Final Montecarlo 2013, quello vinto dal nostro Antonio Buonanno davanti a Jack Salter.

El Siblani, giocatore di poker libanese con all’attivo soltanto 3 piazzamenti a premio in carriera (compreso proprio il torneo di Montecarlo, in cui chiuse all’81° posto), si rese protagonista di una delle mani più interessanti delle prime giornate di gioco. E non contro un avversario qualsiasi…

 

Mohamed El Siblani

Forse a O’Dwyer non piace il cappuccino…

 

El Siblani vs O’Dwyer

Arriviamo al feature table dell’EPT Grand Final Montecarlo 2013 con un board che recita 3 2 Q 7 . Come potete vedere dalla grafica, El Siblani ha 7 5 , mano col quale aveva estrosamente aperto il gioco da under the gun.

Il suo avversario è nientemeno che Steve O’Dwyer, uno che in carriera ha vinto giusto qualcosina in più di El Siblani, la cui mano è J J : con i ganci, O’Dwyer aveva controrilanciato pre-flop, senza però far foldare il libanese.

Al turn, El Siblani punta 11.000 chip con la middle pair appena trovata. Il river è però un 5 che gli concede addirittura la doppia coppia runner runner. Il libanese punta 20.000 chip e a questo punto comincia il suo personalissimo show.

“Ho una mano molto forte, folda”

O’Dwyer sente puzza di bruciato e prova ad estrarre qualche informazione: “Probabilmente ho la mano migliore”, afferma bofonchiando. El Siblani accetta il trash talk: “Se vuoi ti do un aiutino”. “Non troppo”, replica l’irlandese di passaporto americano.

Vuoi fare qualcosa di buono? Devi foldare, perché ho una mano davvero buona, attacca El Siblani. O’Dwyer non è convinto: “Potrebbe essere imbarazzante per me”. L’avversario non molla: Ti offro anche un cappuccino, se foldi.

Su PokerStars.it sono arrivati gli Spin & Go Max: registrati subito! Ti attendono promozioni speciali!

Il colpo della gru

Alla fine, O’Dwyer decide di chiamare e il suo avversario, con molta calma, mostra la sua doppia coppia. L’irlandese la prende con sportività, anche se sotto quel mezzo sorriso possiamo solo immaginare il fastidio per aver preso una decisione che lo ha portato a perdere una buona fetta del suo stack.

Ma non è finita qui.

Per festeggiare la sua giocata vincente, El Siblani sale sulla sedia facendo la posa del colpo della gru, resa celebre da Daniel LaRusso, aka Karate Kid!

EPT Grand Final Montecarlo 2013: il video della mano

Rivediamo insieme il piatto:

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento