Gioco legale e responsabile

Live

EPT Praga: azzurri out nel National ma “in” nell’High Roller, Mateos a caccia del bis

Non ci sono più italiani nel National dell’EPT Praga 2019, ma in compenso parecchi connazionali passano al Day 2 del National High Roller. Scatenato Adrian Mateos, che guida il tavolo finale del Super High Roller dopo aver vinto l’evento da €10.000.

Scritto da
11/12/2019 07:06

1.288


EPT Praga Adrian Mateos

Mateos è on fire in quel di Praga

 

EPT Praga 2019 €1.100 National

Niente da fare per Luigi Lavigna e Giulio Mascolo, gli ultimi due italiani che ancora cullavano qualche velleità al National dell’EPT Praga. Purtroppo non è arrivata l’impresa, visto che entrambi navigavano nei bassifondi del chip count a fine Day 3: Lavigna è uscito al 24° posto, subito dopo Mascolo.

Giulio si è alzato dal tavolo controrilanciando all-in pre-flop a 970.000 l’apertura di Jasper Meijer van Putten – in quel momento il chip leader del torneo – mostrando A 10. L’olandese però ha girato J J e un board liscissimo (8 5 5 9 3 non ha lasciato scampo a Mascolo.

Poco dopo, Semen Kravets ha aperto a 200.000 da small blind e Lavigna si è giocato i resti da big blind con A-Q off. Il suo avversario ha chiamato con 8-6 off chiudendo una doppia coppia grazie ad un 8 al flop prima e ad un pleonastico 6 al river poi.

Sia per Giulio sia per Luigi il premio è di €10.285.

I sei finalisti

Sarà lo stesso Kravets a cominciare il final day da chip leader assoluto, con uno stack di 18 milioni abbondanti. Dietro di lui sostanziale equilibrio, con quattro giocatori raccolti in meno di 3 milioni di chip:

  1. Semen Kravets 18.325.000
  2. Narcis Nedelcu 13.975.000
  3. Jasper Meijer van Putten 13.100.000
  4. Yin Liu 11.300.000
  5. Jussi Mattila 11.125.000
  6. Gregory Telman 5.675.00

Ricordiamo il payout:

  1. €375.000
  2. €200.810
  3. €136.525
  4. €104.395
  5. €87.095
  6. €70.265

EPT Praga 2019 €2.200 National High Roller

Se nel National la bandiera italiana è stata ormai ammainata, nella sua controparte High Roller può ancora sventolare. Sono infatti 9 gli azzurri che superano il Day 1 del torneo da 970 entry e un montepremi di €1.862.400.

Eccoli:

  • Claudio Lucchini 294.000
  • Alessio Sabatini 262.000
  • Dario Marinelli 243.000
  • Amato Landi 188.000
  • Luigi D’Alterio 143.000
  • Paolo Pellegrini 130.000
  • Potito Martire 90.000
  • Francesco Delfoco 90.000
  • Claudio Di Giacomo 39.000

Al Day 2 sono stati promossi 143 player, guidati da Conor Beresford. Top ten anche per Dietrich Fast, mentre Sam Grafton l’ha soltanto sfiorata (451.000 chip). Ok anche Julien Martini (256.000), Kristen Bicknell (159.000) e Viktor ‘Isildur1’ Blom (86.000).

Tra i giocatori eliminati anche i vari Fatima Moreira de Melo, Kalidou Sow, Ramon Colillas e uno sfortunato Fabrice Soulier. Il francese ha prima rilanciato pre-flop da cutoff per poi chiamare la three-bet all-in di Bjorn Kozenkai da big blind.

Allo showdown, Soulier ha mostrato A A , mentre l’ungherese solo K J . Tuttavia un flop tutto a fiori, 2 A 8 ha ribaltato la situazione, lasciando al francese soltanto la speranza di un full house. Ma né il 7 al turn né il 5 al river hanno accoppiato il board e Soulier se n’è dovuto andare prima dello scoppio della bolla.

Segui  tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

EPT Praga National High Roller: top ten del chip count e payout del final table

  1. Conor Beresford 769.000
  2. Bjorn Kozenkai 703.000
  3. Julijan Rados 615.000
  4. Remi Wyrzykiewicz 609.000
  5. Freek Scholten 598.000
  6. Mario Arrocha 557.000
  7. Kayhan Mokri Roshanfekr 524.000
  8. Dietrich Fast 508.000
  9. Alexey Losev 473.000
  10. Kai Wattenberg 467.000

I premi che attendono i 9 finalisti:

  1. €342.810
  2. €207.840
  3. €145.830
  4. €109.510
  5. €84.740
  6. €62.390
  7. €45.350
  8. €32.400
  9. €25.440

EPT Praga €50.000 Super High Roller

I due giocatori più in forma di questo EPT Praga sono senza dubbio Adrian Mateos e Jean-Noel Thorel. Il primo ha conquistato l’High Roller da €10.300 mentre il secondo ha fatto suo il Single Day High Roller da €25.000: entrambi comandano il tavolo finale del Super High Roller da €50.000.

Sì, perché sebbene sia formalmente lo spagnolo il chip leader, non possiamo certo dire che 90.000 chip su uno stack di 2.700.000 facciano la differenza, perché tale è il gap che il francese deve colmare.

Più staccati Stephen Chidwick, Steve O’Dwyer e Bertrand ‘ElkY’ Grospellier, mentre Ben Heath avrà di che remare per tornare a mettere insieme uno stack che possa rappresentare una minaccia per le posizioni più nobili.

Gli stack e il payout

Grazie alla late registration, il field è salito a 44 player. Tra i giocatori che si sono iscritti a inizio Day 2  anche gli stessi Mateos e Thorel, a dimostrazione di quanto entrambi siano in the zone. Ecco il chip count completo:

  1. Adrian Mateos 2.795.000
  2. Jean-Noel Thorel 2.705.000
  3. Stephen Chidwick 1.920.000
  4. Steve O’Dwyer 1.770.000
  5. Bertrand Grospellier 1.200.000
  6. Ben Heath 615.000

E il payout ufficiale:

  1. €725.710
  2. €501.590
  3. €320.170
  4. €245.460
  5. €192.100
  6. €149.410

EPT Cup €330

Chiudiamo segnalando il buon 5° posto di Carlo Belli nell’EPT Cup vinta da Josef Snejberg. In the money anche Raimondo Marcello (11°, €5.580), Michele Di Lauro (20°, €3.310), Enrico Iacopetta (21°,  €2.880), Domenico Tresa (23°, €2.880), Alfonso Amendola (34°, €1.900), Felice D’Aiello (51°, €1.640), Paolo Pellegrini (52°, €1.640) e Alberto Di Vilio (65°, €1.470).

  1. Josef Snejberg Czech Republic €83.300
  2. Jonathan Fhima France €51.300
  3. Vasileios Panagiotou Greece €36.700
  4. Ranno Sootla Estonia €28.100
  5. Carlo Belli Italy €22.300
  6. Anders Andersen Denmark €17.400
  7. Sharon Akirav Israel €12.700
  8. Andrija Vujic Croatia €8.700
  9. Lasse Hansen Norway €6.848

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento