GIOCARE PUÒ CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA IL GIOCO È VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco
sul sito www.aams.gov.it

Live

Federico Butteroni e quel quads di 6 che ci fece sognare al Main Event WSOP 2015

Momento-amarcord. Era il Day 6 del Main Event WSOP 2015 quando la corsa di Federico Butteroni sembrava dovesse arrivare al capolinea. E invece, nonostante partisse in netto svantaggio nel pre-flop, ecco un magico quads floppato… e via verso i November Nine!

Scritto da
21/04/2017 11:50

1.118


Manca poco più di un mese all’inizio delle WSOP 2017 (qui il calendario ufficiale), che culmineranno naturalmente con il Main Event. Dici Main Event e ti viene subito in mente Federico Butteroni, l’ultimo azzurro in grado di farci letteralmente sognare.

Era il Main Event WSOP 2015, quando il player romano si rese protagonista di una cavalcata entusiasmante, culminata con l’approdo tra i November Nine – secondo italiano di sempre dopo Filippo Candio ad aver raggiunto il final table del torneo più prestigioso che esista.

Oggi vogliamo ricordare uno dei momenti più importanti della deep run di Federico Butteroni, un vero e proprio punto di svolta, capitato durante il Day 6.

Federico Butteroni

Federico Butteroni

La situazione

Come detto, siamo nel Day 6 del Main Event WSOP 2015 e Federico Butteroni ha 1.745.000 chip – 17 grandi bui. Alex Turyansky spilla K Q e rilancia a 220.000 chip. David Stefansky folda, ma Chris Brand ha 10 10 e ovviamente non ha nessuna intenzione di mollare.

Brand però non rilancia, ma opta per un semplice call. Mario Sequeira molla il colpo, Anton Morgenstern si appoggia con A 5 . A questo punto, Federico Butteroni ci riflette qualche secondo e poi manda la vasca. Lo avrebbe fatto anche se Brand avesse controrilanciato coi suoi 10? Non lo sapremo mai, ma tant’è…

Federico Butteroni for the… quads!

Turyansky e Morgenstern foldano, mentre Chris Brand decide di chiamare. Allo showdown naturalmente è l’americano a sorridere, mentre l’azzurro mostra appena un leggero disappunto – pur rimanendo tranquillo.

E infatti il flop premia la calma di Federico Butteroni: 6 Q 6 , per un fantastico quads che fa schizzare le probabilità di vittoria del piatto dell’azzurro dal 18% a oltre il 99%. A Brand, infatti, servirebbero due donne runner runner.

L’azzurro comprensibilmente esplode di gioia e dopo turn e river – rispettivamente un 4 e un 4 – il suo stack sale a 3.990.000 (oltre due volte la dimensione con la quale aveva iniziato il piatto).

 

Supera il test che misura le tue capacità al tavolo di poker. Ottieni subito BANKROLL e COACHING

betsense

 

Il video della mano

Riviviamo le emozioni di questa mano chiave in questo bellissimo video. Be’, forse non per Chris, ma sicuramente per Federico e per il poker italiano:

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento