GIOCARE PUÒ CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA IL GIOCO È VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco
sul sito www.aams.gov.it

Live

Poker live a Londra: le 9 rooms più famose dove l’action è garantita tutti i giorni

Se Las Vegas è la capitale occidentale del poker live (e del gambling in generale), Londra lo è per l'Europa, con una concentrazione di casinò e poker rooms invidiabile, tutti in pochi chilometri. Vi presentiamo la nostra piccola guida sulle poker rooms e i casinò di Londra: le partite e le location più interessanti. Ecco qui la prima puntata di questo lungo e appassionante viaggio.

Scritto da
17/03/2017 13:58

1.445


 

londra

La bellezza di Londra di notte

Con la chiusura del .com in Slovenia, Repubblica Ceca e (prossimamente) in Svizzera, la Gran Bretagna sarà ancor di più l’epicentro del poker europeo (insieme all’isola di Malta), Brexit permettendo (ma il percorso burocratico si preannuncia lungo e fino almeno al 2019 non se ne parla).

Anche perché nel Regno Unito, le vincite maturate ai tavoli di poker sono considerate comunque aleatorie (derivanti dall’azzardo puro per legge), quindi non soggette ad alcun tipo di tassazione.

Certo, il costo della vita rimane importante, soprattutto per gli alloggi (meno per il cibo), ma grazie al cambio (sterlina/euro) notevolmente favorevole, tutto è diventato più conveniente, soprattutto per i turisti. E girare per le strade della capitale in queste settimane, si nota un impatto notevole sui flussi turistici, in costante crescita.

A Londra hanno gestito l’ampia offerta di gioco, concentrando le sale nella zona a più alta intensità turistica. Ed il risultato è che sono proprio gli stranieri a mantenere queste lussuose strutture. Nei casinò infatti ci sono più gamblers provenienti dall’estero (in genere high rollers o comunque di alto profilo) che inglesi.

In Italia sta succedendo esattamente il contrario. A Roma, ad esempio, il Movimento 5 Stelle vuole spostare le sale (Vlt, scommesse etc) lontano dal centro e dalle aree turistiche, a danno delle periferie. Esiste una logica in una politica del genere? Veramente si vogliono tutelare i giocatori?

multiprodotto_300x250_ita

Ma chiudiamo la complessa e cervellotica parentesi italiana (difficile da comprendere non solo per gli stranieri), per concentrarci su Londra. Come detto, il centro della capitale britannica è ricchissimo di casinò: in pochi chilometri quadrati (zona Mayfair, tra Oxford street e Piccadilly) vi sono parecchie poker rooms per la gioia soprattutto dei turisti e, di conseguenza, dei regular.

Almeno 9 sono le location da visitare per gli amanti del texas hold’em e ve le presenteremo una ad una. Basta avere solo un pò di pazienza.

Tutto è cambiato a Londra rispetto a 20 anni fa quando i casinò non erano altro che esclusivi club privati. I players se volevano prendere parte ad una partita dovevano avvisare la direzione con un giorno d’anticipo. Il dress code inoltre era molto rigido. Insomma, era un gioco alla portata di tutti ma fuori Londra.

Oramai i casinò sono diventati di accesso pubblico.

Con la sola eccezione dell’esclusivo Palm Beach Casino, i giocatori possono entrare senza alcun preavviso e iscriversi subito alla lista d’attesa. Anche il dress code non è così impegnativo (sebbene scordatevi di entrare in pantaloncini corti).

Come detto, considerando che i casinò sono quasi tutti concentrati nelle zone turistiche, le poker rooms più popolari lavorano 24 ore su 24 (Empire, Hippodrome, The Poker Room (ex The Vic), Aspers e Grosvenor Victoria Casinò).

C’è invece più action la sera (e molto meno il pomeriggio) al Palm Beach a Mayfield, Grosvenor in Leicester Square, The Genting Mint a Cromwell e The Golden Horseshoe nella zona di Bayswater (vicino a Paddigton).

Ci sono anche diversi club privati che, in alcune occasioni, organizzano partite high roller. Ma questo è un altro capitolo.

Nella prossima puntata, il primo casinò che andremo a presentare è l’Aspers che rimane a Stratford (raggiungibile in 30 minuti da Piccadilly in metropolitana, a 8 fermate sulla Jubilee line), vicino a West Ham e a 10 minuti dall’Olympic Stadium che ho avuto la fortuna di visitare due settimane fa, in occasione di West Ham-Chelsea, Monday Night di Premier League.

 

NOTA BENE:
Il gioco è vietato ai minori di anni 18

Gioca responsabilmente! Per informazioni visita questa sezione dei Monopoli di Stato!
Per visualizzare le probabilità di vincita dei giochi consulta questa pagina!

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento