Gioco legale e responsabile

Live

Poker Live: Ricci vola verso il bis all’IPO, Isaia da short al final table del main Isop

Un poker live tambureggiante quello andato in scena ieri, tra tre kermesse differenti. All'Italian Poker Open arriva il campione in carica a comandare: Andrea Ricci punta il back to back a 46 left. Intanto nel main event ISOP, Alessio Isaia scende in maniera netta nel count, ma centra il tavolo finale. C'è solo Maradona per gli azzurri nel final day del Monster Stack WSOPC.

Scritto da
06/09/2021 10:07

1.172


Poker Live: la carica dei 1.119 in Liechtenstein

Il poker live si infiamma nel piccolo stato del Liechtenstein, verso il day 3 del main event IPO. Nonostante il buyin di 600 franchi svizzeri, a fronte di mezzo milione garantito, la risposta è stata di quelle importanti al debutto della kermesse a queste latitudini. In 1.119 ci hanno provato e generando un prize pool di 593.070 franchi.

Photo by IPO

 

Questa somma è spartita su 153 posizioni “In the Money”, con il cash minimo di 880 franchi e la prima moneta da 113.640 bigliettoni riservati al campione, pari a 123 mila euro. Dopo il day 1E in versione turbo giocato ieri mattina, oltre 200 players hanno preso parte in serata al day 2. La lunghissima discesa si è chiusa a notte inoltrata: prima passando dallo scoppio della bolla e poi con i 49 left che imbustano speranzosi verso il day 3.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Poker Live: Ricci per il back to back

Il poker live si intreccia con storie particolari, come quella di Andrea Ricci che da Rozvadov ha deciso di raggiungere il main event IPO in Liechtenstein, per difendere il titolo conquistato a San Marino due mesi fa. Ebbene, il campione uscente ribadisce di essere in un momento fantastico della sua carriera e si prende la leadership a 46 left.

Andrea Ricci

Impressionante la sua cavalcata che assume i connotati della fuga visto che dentro la busta ci sono 3.215.000 chips, quando alle sue spalle il rivale principale è Stanislav Petrovic che insegue a quota 2.060.000 pezzi. Per trovare il terzo incomodo, bisogna scendere a 1.615.000, ovvero lo stack posseduto da Andrea Aleotti.

Nella top ten trova posto Cristiano Viali con 1.6 milioni, mentre passano al day 3 i vari Umberto Sorrentino (1.3M), Adriano Bianco (945.000), Claudio Di Giacomo (600.000), Claudio Lucchini (545.000) e Carlo Savinelli (290.000). Menzione speciale per la quota rosa Ilaria Divella che si fa largo a quota 835.000 e sogna in grande. Carte in aria con il day 3 a partire dalle ore 14.00 e il gioco si fermerà solo alla formazione dell’official final table.

La top 10 del day 2

 

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

Poker Live: Isaia non molla

Il poker live ci regala forti emozioni anche nel “€990 Main Event” dell’Isop e sono rimasti in 8 a contendersi lo scettro di campione al Perla di Nova Gorica. Alessio Isaia, dopo un day 2 leggendario dove ha martellato tutto e tutti da buon fabbro, ha accusato un evidente calo nella terza giornata, ma nonostante il vento avverso lo ritroveremo fra coloro che oggi assalteranno la vittoria finale.

Alessio Isaia

Alessio Isaia by Pokernews

In 27 sono tornati per la terza giornata del Main Event, con 14 premi ad attendere altrettanti players. Mancano l’accesso alle ricompense 13 players e dopo lo scoppio della bolla salutano i vari Claudio Faenza, Sebastiano Giudice, Pierluigi Scattarelli, Cosimo De Gennaro e Marco Falaschi. Al comando del tavolo finale c’è lo scatenato Adam Kharman che diventa l’unico ad abbattere il muro del milione, con 1.283.000 gettoni.

Passano al tavolo finale anche Romano Ravaioli e Carmelo Vasta che si contendono la seconda casella nel count: Romano mette dentro la busta 770.000 e Carmelo è incollato a quota 754.000. Divario enorme con il resto della truppa, visto che Simone Agnoletto è quarto con 330.000 pezzi. Attenzione poi ad Alessio Isaia: il piemontese è crollato a 280.000 unità, ma può ancora mettere paura a tutti.

Il count del tavolo finale

  1.  Adam Kharman 1.283.000
  2. Romano Ravaioli 770.000
  3.  Carmelo Vasta 754.000
  4.  Simone Agnoletto 330.000
  5.  Emanuele Onnis 298.000
  6. Alessio Isaia 280.000
  7. Thomas Perreca 241.000
  8.  Andrea Iocco 138.000

Poker Live: aggrappati a Maradona

Il nostro report sul poker live si chiude in terra ceca, con l’evento#11 WSOPC, vale a dire il “€550 Monster Stack €500.000 GTD“. Giornata intensa ieri al King’s, con il day 1F in versione speed che ha visto la partecipazione di 284 players. Il totale dei paganti recita 1.229 e il montepremi garantito viene superato, con 583.775€ raccolti nel prize pool.

In 226 si sono affacciati al day 2 del pomeriggio e con 125 piazze “ITM”: il cash minimo si attesta a 1.156 euro, mentre il primo classificato, oltre al ring vince la bellezza di 100 mila bigliettoni. I primi cinque classificati portano a casa anche il ticket da 10.300 euro per il main event WSOPE.

Sono 25 coloro che staccano il pass per il final day di oggi e fra questi c’è solo un italiano: Abaz Maradona il quale viaggia con 4.525.000 chips che valgono la quattordicesima piazza nel count. In testa non molla la presa il francese Yunus Ekinci, già leader nel day 1C e in fuga con 10.310.000 pezzi.

Il count ufficiale