Gioco legale e responsabile

Live

Poker Live: Seidel inizia il 2022 con il piene giusto a Vegas, che partenza per le WSOPC al King’s

Qualche giorno di pausa per salutare il nuovo anno e il poker live torna in scena. Back to the office verrebbe da dire, specie a Las Vegas con i primi high roller del PokergoTour al Venetian. Erik Seidel lascia subito il segno, nel primo dei quattro eventi in calendario nel noto casinò dedicato alla città lagunare. Partenza interessante per le WSOPC al King's. 

Scritto da
06/01/2022 11:39

1.185


Il poker live inizia il suo cammino nel nuovo anno e nonostante la Pandemia che torna ad aggravare il bilancio, il gioco che più amiamo non si ferma. A Las Vegas è subito high rollers series al Venetian Casinò, mentre al King’s dominano la scena le WSOPC con una nuova edizione.

Poker Live: Seidel in evidenza al Venetian

Il Poker Live è sempre tambureggiante in quel di Las Vegas e il 2022 si apre, così come si è chiuso il 2021: con gli high roller ad accendere l’azione. Come detto, tutti gli occhi sono puntati sul Venetian e il primo dei quattro high roller in programma, per il Pokergo Tour, è già agli archivi.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

L’evento#1, il $10,000 High Roller NLH, ha visto la partecipazione di 34 players. Determinato un montepremi di 340 mila dollari, con 5 posizioni pronte a spartirsi la suddetta cifra: cash minimo di 23.800 bigliettoni, fino a raggiungere i 118.037$ riservati al campione. L’ultimo a mancare la zona premi è Stephen Song che ci prova da bottone con A-4  e trova il call di Jake Schindler con A-8 dallo small blind. Board liscio come l’olio e per i 5 left è il momento di entrare in zona premi.

Erik Seidel principiante

Erik Seidel by Pokernews.com

Il primo ad avviarsi alle casse è lo stesso Schindler: in bvb muove allin con K-8 e dal grande buio trova il call di Erik Seidel con J-10. Un 10 face card consegna il pot ad Erik, mentre Jake è quinto classificato. Ai piedi del podio si arresta la corsa di Alex Foxen che muove allin con a 8 e parte avanti a K 6 di Punnat Punsri. Il flop sembra condurlo al raddoppio, ma il turn vede scendere K e per l’americano i giochi si chiudono al quarto posto.

A tre left, la lotta per il primato nel count è tutto un discorso tra Seidel e Punsri, mentre sul fondo del count tenta la disperata rimonta Barry Hutter. Quest’ultimo finisce in allin con K-Q e domina preflop K-2 di Punnat. Il flop però concede la doppia coppia al tailandese che aggiunge un altro scalpo alla sua cintura.

Non si gioca però il duello finale tra Punsri ed Erik Seidel. I due raggiungono l’accordo, con il player asiatico primo campione del 2022 a Las Vegas per 118 mila dollari e il mitico americano runner up: Erik incassa 106 mila dollari e mette ulteriore distanza su David Peters nell’All Time Money List del poker live. Il quarto posto in questa speciale classifica recita oltre 38 milioni di dollari vinti, per il player a stelle e strisce.

Il payout

  1. Punnat Punsri 118,037$
  2. Erik Seidel 106 106,363$
  3. Barry Hutter 54 54,400$
  4. Alex Foxen 37 37,400$
  5. Jake Schindler 24 23,800$

WSOPC: Buona la prima al King’s

Il poker live viaggia spedito non solo dall’altra parte dell’Oceano. Nel Vecchio Continente si accende lo spettacolo al King’s, il vero ombelico del poker dal vivo in Europa. In terra ceca sono decollate le WSOPC e due eventi hanno tenuto banco nella prima giornata.

Tutti gli occhi erano puntati sul day 1A del €250 Mini Main Event che garantisce 500.000 euro nel prize pool. Il primo dei sette round di qualificazione al day 2 ha visto 182 giocatori lanciarsi nella mischia e altri 58 hanno sfruttato la seconda cartuccia per tentare la scalata alla seconda giornata. Il gioco si interrompe allo scoppio della bolla e nel primo round sono 24 coloro che approdano al day 2, sicuri di avere in tasca almeno 400 euro.

Il comando delle operazioni è nelle mani di Predrag Bukovec. Il croato mette dentro la busta 921.000 pezzi e beffa il tridente tedesco, composto da Roland Heinrich Walk (917.000), Lorenz Maximilian Rein Karsch (915.000) e Michael Spoerlein (857.000). Nessun azzurro centra il giro di boa. Oggi spazio al day 1B, con doppio flight nelle giornate di domani e sabato, mentre domenica mattina ecco l’ultimo appello con il day 1G in versione turbo. Tutti i qualificati accedono al day 2 di domenica pomeriggio.

In contemporanea al Mini Main Event, alle WSOPC del King’s si è giocato anche l’evento#1. Grande traffico quindi per il poker live, con il €250 Senior Event NLH che consacra il successo di Antoine Hendrikus Theodorus Vranken. Il primo ring parla olandese quindi e il neo campione si assicura una prima moneta da 10.206 euro, dopo aver steso in heads up Vladimir Tamaskovic.

Il torneo, riservato a coloro che abbiano compiuto almeno 50 anni, ha visto 142 paganti unici, a cui vanno sommati 42 re-entry, per un totale di 199 ingressi. Determinato un montepremi netto di 42.536 euro, con 553€ a sancire la ricompensa minima e come detto, oltre 10 mila bigliettoni ad attendere il primo campione delle WSOPC 2022 al King’s.

La top 10 dell’evento#2…

  1. Predrag Bukovec Croatia 921000
  2. Roland Heinrich Walk Germany 917000
  3. Lorenz Maximilian Rein Karsch Germany 915000
  4. Michael Spoerlein Germany 857000
  5. Martin Podlesek Slovenia 817000
  6. Michael Reinhard Fr Diermeier Germany 682000
  7. Radim Soudsky Czech Republic 664000
  8. John Farrell Ireland 634000
  9. Dong He Germany 628000
  10. Alexandru Ion Vagner Romania 499000

…il payout dell’evento#1

  1. Antoine Hendrikus Theodorus Vranken Netherlands € 10.206
  2. Vladimir Tamaskovic Slovakia € 6.955
  3. Robert Obrtlik Slovakia € 4.594
  4. Rudi Hellmuth Germany € 3.786
  5. Christian Franz Friedrich Schuerger Germany € 3.041
  6. Roman Lendi Switzerland € 2.382
  7. Ralph Dittmar Germany € 1.787
  8. Rosmarie Schuber Austria € 1.319
  9. Tezer Cetindag Germany € 1.021
  10. Murat Yasa Germany € 851