Gioco legale e responsabile

Live

PokerStars Players Championship: ecco la struttura scelta dai partecipanti

Il PokerStars Players Championship comincia a prendere forma: livelli dei bui da 60’, stack di partenza da 300 blind, formula big blind ante. Si comincia con tavoli 9 handed, per poi scendere a 8; il mini-cash sarà di $31.900, ma la percentuale di ITM sarà maggiore.

Scritto da
05/12/2018 08:30

1.866


Manca ormai sempre meno al PokerStars Players Championship, il nuovo torneo lanciato dalla poker room numero uno al mondo.

La particolarità è che la struttura del torneo è stata fortemente influenzata dai partecipanti stessi, visto che la poker room ha inviato un questionario a tutti i vincitori del Platinum Pass, coinvolgendo nella scelta di determinate caratteristiche anche lo staff di PokerStars LIVE e cinque giocatori: Maria Konnikova, Daniel Dvoress, Shaun Deeb, Dragos Trofimov e David Peters.

 

PokerStars Players Championship

 

Da nove a otto per tavolo, otto ore al giorno

Tra le domande presenti nel questionario, quella che ha spaccato letteralmente a metà i giocatori ha riguardato il numero di player seduti allo stesso tavolo. Così, PokerStars ha deciso che il Players Championship comincerà 9-handed per poi passare a 8-handed non più tardi dell’inizio del Day 2.

Quasi plebiscito, invece, sulla durata di ciascun giorno di gioco: il 70% dei player ha votato per le 8 ore invece delle 10, probabilmente per godersi un po’ di più le Bahamas. Tuttavia, nei Day 1 e 2 non ci sarà la pausa cena, che probabilmente verrà introdotta a partire dal Day 3, anche in base al numero dei player left.

Diamo un po’ di numeri

Per quanto riguarda la percentuale di giocatori in the money, la scelta è stata quella di mantenere lo standard del 15% del field. Non essendoci rake, tuttavia, ci sarà una sorta di montepremi aggiuntivo che verrà ridistribuito.

Supponendo un field di 700 player, escludendo la rake si otterrebbero $514.500 in più (escluso il 2% di fee per lo staff): in questo caso, il 15% del field significherebbe 103 player in the money, ma nel PSPC ci saranno ulteriori 20 player a premio, ai quali verrà restituito il buy-in da $25.000.

Il vincitore si porterà a casa dal 16,8% al 17,5% del montepremi, in base al numero di iscritti. Questi gli esempi portati dal blog di PokerStars:

  • 600 player: 1° posto 17.5%, cioè $2.495.325
  • 750 player: 1° posto 17.05%, cioè $3.205.079
  • 900 player: 1° posto 16.8%, cioè $3.796.887

Ovviamente, a questo si aggiunge il milione di dollari messo da parte per il vincitore.

Il programma

Il PokerStars Players Championship comincerà ufficialmente il 5 gennaio 2019, con gli ultimi tornei satellite, mentre l’evento vero e proprio andrà dal 6 al 10 gennaio. Sempre dal 10, e fino al 12, ecco il Super High Roller da $100k.

Il PCA Main Event si disputerà dall’11 al 16 gennaio, mentre il PCA National nei giorni del 9 e 10 gennaio.

PokerStars Players Championship: gli altri elementi

Riassumendo, ecco quali saranno le caratteristiche principali del PokerStars Players Championship:

  • Ci sarà lo shot-clock a partire dal Day 2
  • Sarà adottato il formato Big Blind Ante
  • Lo stack di partenza sarà di 300 big blind
  • I livelli dei bui dureranno 60’ e si partirà da 100/200
  • Il mini-cash andrà da $31.900 a $36.300, a seconda del field (oltre ai premi extra da $25.000 di cui sopra)

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento