Gioco legale e responsabile

Live

PSC Barcellona: Sorrentino terzo per €850.110, vince lo svedese Sorensson

Niente doppietta per Raffaele Sorrentino: al PSC Barcellona Main Event, ‘Raffibiza’ viene eliminato al 3° posto e incassa €850.110. La vittoria va a Sebastian Sorensson, che nell’heads-up finale supera Lachezar Petkov.

Scritto da
28/08/2017 08:15

4.624


Ci abbiamo creduto, abbiamo tifato, ma alla fine Raffaele Sorrentino non è riuscito a conquistare il PSC Barcellona Main Event 2017. L’azzurro ha chiuso comunque con un ottimo 3° posto, che gli vale un premio di €850.100.

A portarsi a casa titolo e €987.043 di primo premio (con deal) è stato Sebastian Sorensson, outsider svedese abituato ai tavoli micro-stake di PokerStars. Dietro di lui il bulgaro Lachezar Petkov, altro player poco noto, al quale sono andati €917.347.

Sebastian Sorensson

Sebastian Sorensson (photo courtesy of Neil Stoddart)

Si riparte 6-handed

Ripercorriamo l’ultima giornata del PSC Barcellona Main Event, che ripartiva da sei giocatori. Dopo poco più di tre giri completi è arrivata la prima eliminazione, quella che ha visto Usman Siddique uscire al 6° posto: dopo l’apertura di Akkari pre-flop, Siddique è andato all-in con 6 6 , trovando il re-shove di Brian Kaufman con A K e un K al turn.

Prima dell’eliminazione di Andre Akkari al 5° posto (4 4 contro A 9 di Petkov, fortunato perché il board si accoppia e gli permette di vincere con il kicker), ‘Raffibiza’ vive un momento di montagne russe.

Prima raddoppia contro Kaufman, poi perde terreno e recupera di nuovo proprio contro il brasiliano, quando al river un asso permette al suo A Q di superare la pocket pair di donne altrui. Poco dopo, è proprio Brian Kafuman ad alzare bandiera bianca al 4° posto: K Q per lui, A Q per Sorensson e board 4 2 J 5 10.

Il deal e il 3° posto di ‘Raffibiza’

Rimasti in tre, gli ultimi protagonisti del PSC Barcellona giocano per circa un’ora, prima di fermarsi e discutere un deal. Qui Sorrentino riesce a strappare a Sorensson circa €15.000 in più rispetto al calcolo ICM, anche se pure senza quell’extra, il suo 3° posto in terra iberica sarebbe valso comunque di più, dal punto di vista economico, rispetto alla vittoria di Montecarlo.

La mano che ha visto ‘Raffibiza’ arrendersi definitivamente è stata la numero 118 di giornata. Sorensson apre il gioco, l’azzurro manda i resti con A * *qQ* e lo svedese ci pensa un minuto, prima di chiamare con 3 3 . Board liscio e fine dei giochi per l’italiano.

“Non sono contento”, ha dichiarato a caldo Sorrentino, “lo sarei stato se avrei vinto. Ho proposto il deal perché la struttura ha collassato: stavamo giocando con 20 bui e per me era impossibile esprimermi al meglio”.

PSC Barcellona: l’heads-up 

L’heads-up del PSC Barcellona è durato circa una sessantina di mani, con Petkov che nonostante lo svantaggio ha fatto il possibile, cercando di accaparrarsi quanti più piatti piccoli possibile per ridurre il gap con lo svedese.

Alla fine però, nonostante si fosse arrivati addirittura al 41° livello di gioco (un record), Sorensson ce l’ha fatta: con K 9 , Lachezar Petkov è andato direttamente all-in pre-flop, trovando il call di Sebastian con A K .

Flop A 2 3 , turn J e river 10 hanno messo fine al torneo, per la gioia di un incredulo Sorensson.

PSC Barcellona 2017 Main Event: payout del final table

  1. Sebastian Sorensson €987.043
  2. Lachezar Plamenov €917.347
  3. Raffaele Sorrentino €850.110
  4. Brian Kaufman Esposito €402.000
  5. Andre Akkari €317.960
  6. Usman Siddique €252.000
  7. Aeragan Arunan €193.000
  8. Albert Daher €136.000

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento