Gioco legale e responsabile

Live

Incredibile Qing Liu: vince il Venetian, ma oggi gioca un altro final table WPT!

Qing Liu ha vinto il WPT Venetian, sconfiggendo in heads-up Joe McKeehen e incassando un primo premio di oltre $750.000. Caos in late stage: Jaffe si lamenta perché a 8 left la direzione ha optato per due tavoli da 4, tavolo finale posticipato per un problema di salute di uno dei partecipanti.

Scritto da
10/03/2021 15:13

1.325


È successo davvero di tutto al WPT Venetian, primo grande torneo di poker live da mesi a questa parte, tanto da far passare quasi in secondo piano la vittoria di Qing Liu e il secondo posto dell’ex campione del mondo Joe McKeehen.

Prima la polemica scatenata da Jared Jaffed, che se la prende con l’organizzazione per una decisione quantomeno singolare. Poi il problema di Roland Rokita, che ad un certo punto sembrava addirittura doversi far operare d’urgenza. Ma andiamo con ordine.

 

Qing Liu

Qing Liu

 

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Il final table

Il primo finalista ad uscire dai giochi è stato Trace Henderson, andato all-in da small blind con 9 9 ed eliminato dal futuro vincitore con 10 10, grazie ad un 10 al turn. Poi è toccato a Kou Vang uscire di scena con A K contro il 8 8 di McKeehen: subito un 8 al flop e field ridotto a 4 left.

Un quarto d’ora dopo, il vincitore del Main Event WSOP 2015 si è liberato di Jack Hardcastle andando direttamente all-in con K 10: call da big blind del suo oppo con Q 8 e flop ininfluente.

A quel punto McKeehen aveva il 63% delle chip in gioco, ma ci sono volute due ore per arrivare all’heads-up. Da small blind, Joe ha mandato la vasca con J 8 e Rokita ha chiamato con 5 5 . Al flop, A 10 7 , McKeehen ha trovato un progetto di scala a incastro che si è concretizzato con in 9 al turn: inutile il 8 al river.

Qing Liu, due titoli WPT in 24 ore?

L’heads-up è iniziato con McKeehen in netto vantaggio, ma Liu ci ha messo 5 mani a ribaltare la situazione e mezz’ora dopo ha chiuso i conti chiamando con K 4 l’all-in dell’americano con K 7 . Un 4 al flop ha messo Liu in condizioni di dover solo evitare un 7: missione compiuta e vittoria in tasca.

Curiosamente, Qing  era arrivato al tavolo finale del WPT Gardens Poker Championship un anno fa: il tavolo finale fu rimandato a data da destinarsi causa esplosione della pandemia, e si giocherà proprio nella giornata di oggi.

Il payout

  1. Qing Liu – $752.880
  2. Joe McKeehen – $491.960
  3. Roland Rokita – $363.235
  4. Jack Hardcastle – $271.050
  5. Kou Vang – $204.430
  6. Trace Henderson – $155.865

Polemiche e… operazioni urgenti

Da segnalare, come accennato, la rabbia di Jared Jaffe. A 8 left, la direzione ha deciso di non riunire tutti i giocatori in un unico tavolo, nonostante il torneo si sia giocato sempre 8-handed, ma di splittarli su due tavoli da 4. Giocare in un tavolo 4-handed ovviamente aumenta la varianza e diminuisce il valore delle chip, visto che non si può giocare molto conservativi.

Va detto che per le regole anti-COVID, non sarebbe stato possibile giocare 9-handed. La direzione ha scelto così di dividere gli 8 left in due tavoli per bilanciarli, in modo che non si verificasse alcun tipo di svantaggio in termini di big blind pagati.

Infine, il tavolo finale è stato posticipato di un’ora quando si è sparsa la voce che Roland Rokita avrebbe dovuto addirittura sottoporsi ad un’operazione chirurgica d’urgenza, come twittato persino da Fedor Holz.

Alla fine, Rokita si è evidentemente ripreso e il torneo è potuto terminare.

Tag: