Gioco legale e responsabile

Live

Tom Dwan commenta un monster pot giocato da Phil Ivey e Patrik Antonius

Un inedito Tom Dwan in versione "telecronista" ha commentato una interessante mano tra Phil Ivey e Patrik Antonius giocata a un tavolo high stakes durante il Triton tenutosi in Montenegro

Scritto da
01/08/2018 10:30

3.302


Non capita tutti i giorni di assistere a una monster hand tra due mostri sacri come Phil Ivey e Patrik Antonius, ma è ancora più raro poter osservare l’action tra i due con il commento del leggendario Tom “durrrr” Dwan. Eppure è successo davvero nel corso della folle trasferta in terra europea del Triton Super High Roller, il circuito di tornei high roller organizzato dai boss del Big Game di Macao.

Abbiamo già avuto modo di raccontare più volte le scorribande di noti pro e ricchissimi businessman a Budva, in Montenegro. Per un paio di settimane, questa tranquilla cittadina costiera che si affaccia sul Mar Adriatico è diventata la capitale mondiale del poker high stakes, sia per quanto riguarda i tornei sia per quanto riguarda il cash game. Ed è proprio nel cash game che top player come Phil Ivey e Patrik Antonius hanno avuto modo di incontrarsi nuovamente come ai bei tempi di Full Tilt Poker.

In una partita con blinds €2.000-€4.000, l’americano e il finlandese si sono dati battaglia senza esclusione di colpi. Una mano, in particolare, risulta significativa non solo per l’action che ha portato a generare un piatto di €800.000, ma anche per il commento tecnico di Tom Dwan. “durrrr” era presente in telecronaca e ha analizzato la mano street by street, regalando una delle pochissime analisi fatte in carriera.

Tom Dwan: “Ivey e Antonius si sono incontrati poco ultimamente”

La mano inizia con il rilancio a €12.000 di Phil Ivey con k q . Foldano tutti fino ad Antonius, il quale spilla a a dal big blind. Il giocatore finlandese rilancia a €54.000 e Ivey chiama.

“Per anni, Ivey e Patrik hanno giocato tantissimo ai limiti più alti”, dice Dwan in telecronaca. “Ma nel corso degli ultimi due anni non credo abbiano giocato molto l’uno contro l’altro. Io stesso ho giocato molto poco contro Antonius. Un tempo noi tre ci sedevamo allo stesso tavolo ogni singolo giorno”.

Il motivo per cui Ivey e Antonius non hanno giocato molto insieme è presto detto: Ivey sta giocando solo in Asia, nelle partite private con i businessman cinesi; Antonius a quelle partite non può partecipare perché non invitato.

La mano tra Phil Ivey e Patrik Antonius

Flop

“Questo può diventare un piatto importante”, dice Dwan mentre Ivey chiama. Il flop è a j 7 e ci sono già €114.000 in mezzo. Antonius ha il top set e Ivey un progetto di scala a incastro e un backdoor flushdraw.

“Patrik floppa top set qui e ha tutte le opzioni a sua disposizione: può fare sia check sia c-bettare. Non mi sorprenderebbe se facesse check ma non mi aspetto certamente che Ivey foldi la sua mano, a meno che Patrik punti veramente grande”.

Antonius mette in mezzo una piccola c-bet da €40.000. “Di fronte a questa bet Ivey non folda mai“, dice Tom Dwan. “Mi aspetto che chiami ma potrebbe anche rilanciare“. Dopo pochi secondi Ivey chiama.

Turn

Il turn è un k . Antonius è in un’ottima situazione con il suo top set ma Dwan fa notare che in realtà uno spot come questo non è profittevole come potrebbe sembrare. Patrik ha infatti una mano talmente forte che risulta difficile farsi chiamare da mani peggiori.

“Questo è uno spot particolare per Patrik: ha due Assi e non ci sono molte mani con cui Ivey possa chiamare una puntata grossa. Il turn è una carta interessante, ora Patrik può anche fare check. Un’altra puntata è comunque giusta, specialmente se a farla è un giocatore rinomato per mettere tanta pressione sugli avversari”.

Antonius punta €120.000 sul pot di €194.000 e Ivey chiama con la second pair e il solito progetto di scala a incastro.

Questo è un call un po’ inusuale ma non una grande sorpresa quando si parla di Phil Ivey”, dice Dwan.

Tom Dwan

Tom Dwan

River

Il river è un 8 che completa il board. Antonius è battuto solo da Q-10 e sul piatto di €434.000 punta €420.000.

“Come ho detto prima, Patrik qui ha due Assi e Ivey può averne solo uno. È raro ma può succedere ed è questo il motivo per cui punta così grande: non crede che Phil abbia una mano con una sola coppia come A-10 o K-Q. Spera che Ivey abbia qualcosa come una doppia coppia, perché altrimenti folderà sempre. E Ivey, infatti, folda subito”.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento