GIOCARE PUÒ CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA IL GIOCO È VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco
sul sito www.aams.gov.it

Live

WPT Maryland: bis di trionfi per Art Papazyan e il torneo ‘buca’ il garantito per 150.000$

Una notte memorabile consegna il secondo titolo WPT ad Art Papazyan. Il player americano che solo lo scorso agosto aveva trionfato nel WPT Legends, concede il bis nel WPT Maryland per altri 389.405 dollari. Un'impresa che era riuscita in passato solo ad altri sette giocatori. Il torneo però fa registrare una pesante overlay sui 2 milioni di dollari garantiti alla vigilia. Con 561 paganti bucato il montepremi per quasi 150 mila bigliettoni. 

Scritto da
05/10/2017 15:00

797


Art Papazyan nella storia del WPT

Il WPT Maryland consegna un’altra pagina di storia da incorniciare. Vincere nel mondo del poker è difficilissimo, figuriamoci riuscirci due volte. Non a caso in sedici stagioni e oltre 300 tappe giocate sono appena 27 i giocatori che hanno conquistato almeno due titoli. Ma Art Papazyan ha alzato ulteriormente il coefficiente di difficoltà. Infatti prima del suo trionfo erano solo 7 i giocatori capaci di centrare il bis nella stessa stagione.

Papazyan, dopo aver vinto ad agosto il mitico WPT Legends, ha iscritto il suo nome in questo ristretto club mettendo le mani sul WPT Maryland. Va così ad aggiungersi alle doppiette stagionali di  Gus Hansen (Season I), Howard Lederer (Season I), Erick Lindgren (Season II), Tuan Le (Season III), Darren Elias (Season XIII), Anthony Zinno (Season XIII) e Sam Panzica (Season XV). Incassa 389.405 dollari che vanno a sommarsi ai 668.692 vinti ad agosto. Un totale di 1.058.097 dollari incassati. Niente male davvero.

Overlay pesante al WPT Maryland

La sesta tappa della sedicesima stagione ha deluso e non poco sotto il profilo dei numeri. Il WPT Maryland a fronte di un buyin di 3.500 dollari proponeva un garantito di 2 milioni di bigliettoni. Soltanto 561 giocatori hanno accettato la sfida e così ecco che arriva una pesante da overlay di quasi 150.000$. Il montepremi è stato spartito su 71 posizioni “In the Money” con un mini-cash di 6.000$ fino a raggiungere la prima moneta da 389 mila dollari.

Bonus immediato di 30€ su Lottomatica, per Poker, Scommesse e Casinò. Registrati da questo link e inserisci il codice SUPER30! E’un’esclusiva Assopoker!

multiprodotto_300x250_ita

Hanno chiuso la loro corsa a premio i vari Darren Elias (61°), Roland Israelashvili (60°), Sam Grafton (43°), Aaron Mermelstein (33°), Ari Engel (27°), William Griffith (16°), Matt Glantz (11°) e Joshua Gordon uomo bolla del tavolo finale come classificato. Nella discesa al titolo Art Papazyan ha dominato la scena arrivando a giocarsi la vittoria in heads up contro Zachary Donovan, mentre la medaglia di bronzo è andata al collo di Tom Reynolds. Nel duello finale Art non ha lasciato scampo al rivale e alla mano#162 ha chiuso i giochi con K-K vs A-4. Trionfo bis per lui e altri 389.405$ nelle sue tasche.

Il payout del tavolo finale

  1.  Art Papazyan – $389,405
  2.  Zachary Donovan – $262,930
  3.  Tom Reynolds – $168,990
  4.  Randal Heeb – $120,165
  5.  Grigoriy Shvarts – $92,015
  6.  Timothy Chang – $76,620

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento