Gioco legale e responsabile

WSOP 2018

WSOP 2018: Benelli e Sammartino incontenibili nel Main, 23 italiani superano day 2B

Volano gli azzurri nel day 2B al main event WSOP 2018. Sono 23 gli italiani che avanzano verso il day 3. Andrea Benelli e Dario Sammartino accendono il turbo sopra il muro delle trecentomila unità, ma il migliore di tutti è ancora una volta Fabrizio D'Agostino. Ottime prestazione poi per Marco Iodice e Alessio Isaia. Quanta sfortuna per Petruzzelli out nelle prime battute della seconda giornata. Intanto Phil Ivey vola a sua volta nel main event. 

Scritto da
07/07/2018 10:39

4.842


Benelli e Dario che show

Il day 2B, al main event WSOP 2018, ha visto qualcosa come 3.480 giocatori sedersi ai tavoli. Sono i promossi del day 1C dei record, il più grande flight nella storia del campionato del mondo con 4.571 paganti. In mezzo a questa marea umana, ci sono 32 italiani ai nastri di partenza. In 23 completeranno il giro di boa in mezzo ai 1.655 players left. Il migliore della nostra truppa anche Fabrizio D’Agostino che accumula 381.300 unità.  Andrea Benelli vola senza sosta nel count. Il pratese triplica di fatto il suo stack di inizio giornata e imbusta la bellezza di 376.900 gettoni. Non vuol essere da meno Fiodor Martino. Già protagonista nel terzo round di qualificazione, l’azzurro prosegue sulla falsa riga del day 1C e mette assieme 357.100 unità.

Andrea Benelli

Dario Sammartino vola con 309.400 pezzi. Il partenopeo ha un passo incredibile nel day 2B e lancia l’assalto alla terza giornata. Sulla scia dei connazionali si portano a ridosso delle zone nobili del count anche Marco Iodice e Alessio Isaia. Marco mette dentro la busta 284.800 fiches e si conferma in grandissima forma, mentre Alessio si attesta di poco sopra le 200 mila unità. Nel mezzo si incunea Andrea Buonocore con 227.300. Non mollano la presa nemmeno Salvatore Bonavena (157.200), Giuliano Bendinelli (156.700), Federico Butteroni (140.000) e Roberto Begni (125.400).  Situazioni più difficili invece per Maurizio Saieva (52.500), Enrico Mosca (40.000) e Andrea Vinci (38.100).

Chi invece mastica davvero amaro fra gli italiani è Federico Petruzzelli. Partito con grandi ambizioni nella seconda giornata, si trova dalla parte sbagliata del cooler: con J-J finisce ai resti al river, sul board K-J-3-6-8. Per sua sfortuna, il rivale ha K-K in mano per un pesantissimo set over set: pot da oltre 300 mila pezzi che prende la via del suo avversario e per Federico il main si esaurisce qui. Qui la mano completa del siciliano.

Ivey in grande forma

Phil Ivey torna a far parlare di se nel main event WSOP 2018. L’ultimo risultato a premio di Ivey nel campionato del mondo risale addirittura al 2014, quando chiuse al 430° posto per 25 mila dollari. Troppo poco e soprattutto troppo tempo per un campione del suo calibro. E allora, ecco che prova a rimettere le cose apposto con ben 434.200 gettoni nella sua busta. Insomma un biglietto da visita assai importante in vista del day 3. Al Rio poi, c’è un altro big che prova a mettersi in luce. Si tratta di Phil Hellmuth. Il player di Palo Alto non viaggia sui livelli di Ivey in termini di chips, ma resta sempre un pericolo per tutti con 162.700 unità.

Insieme a loro rivedremo sicuramente i vari Ivan Luca (339,900), Jan-Eric Schwippert (338,600), Ludovic Geilich (333,900) e Cliff Josephy (285,400), il quale sembra ripetere quanto successo nel 2016. Infatti nel main event del 2016 chiuse nei piani alti del day 2B e poi arrivò al final table, centrando la terza piazza. Sono fuori dai giochi invece Adrian Mateos, Joseph Cheong, Vivian Saliba, Dominik Nitsche, David Williams e Joe Serock.

Il gioco riprende alle 20.00 locali con il day 3. In tutto rivedremo all’opera 2.786 players, dei quali 30 italiani (7+23). Tutto questo quando “In the Money” ci andranno in 1.182 giocatori.

Il count italiano nel day 2B

  • Fabrizio D’Agostino 381.300
  • Andrea Benelli 376.900
  • Fiodor Martino 357.100
  • Dario Sammartino 309.600
  • Marco Iodice 284.800
  • Andrea Buonocore 227.300
  • Alessio Isaia 204.000
  • Davide Pedretti 162.300
  • Salvatore Bonavena 157.200
  • Giuliano Bendinelli 156.700
  • Salvatore Pugliese 149.900
  • Federico Butteroni 140.000
  • Roberto Begni 125.400
  • Davor Lanini 102.300
  • Andrea Rocci 95.200
  • Miguel Cieri 94.600
  • Pasquale Vinci 77.800
  • Alessio Peciarolo 68.300
  • Salvatore Salzano 55.500
  • Maurizio Saieva 52.500
  • Leonardo Drago 50.000
  • Enrico Mosca 40.000
  • Andrea Vinci 38.100

 

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento