Gioco legale e responsabile

WSOP 2018

WSOP 2018: Elio Fox centra il bracciale nel turbo, primo ITM azzurro a Las Vegas

Che partenza al Rio di Las Vegas per le WSOP 2018. Elio Fox è campione in appena 12 ore nell'evento#2, il Turbo Bounty. Incassa 393.693 dollari di primo premio. Volpe chiude terzo, Cada nono e Kenney sbolla il final table. Intanto ha preso il via anche l'evento#1, riservato ai dipendenti dei casinò. Primo ITM azzurro e 13 left verso il final day.

Scritto da
31/05/2018 13:30

2.989


Avvio turbo alle WSOP 2018

Il “$$10,000 No-Limit Hold’em Super Turbo Bounty“, ha visto la partecipazione di 243 giocatori. Prodotto un prize pool di 2.282.200 dollari da spartire in 37 piazze a premio. Cash minimo di 10.192$ fino a toccare quota 393.693 bigliettoni. A questi soldi, vanno poi aggiunti quelle delle taglie: eliminare un avversario assicura 3.000$ di ricompensa. La versione turbo con blinds da 20 minuti l’uno agevola e favorisce lo spettacolo, partendo con uno stack di 50.000 unità e dal livello 100-200.

Bryn Kenney

Bryn Kenney

Scoppiata la bolla si avviano alle casse i vari Benjamin Heath (33°), Antoine Saout (23°), Marc Macdonnell (22°), Daniel Strelitz (20°), Kenny Hallaert (19°), Talal Shakerchi (17°), John Racener (16°) e Bryn Kenney uomo bolla dell’official final table al decimo posto. Joe Cada è il primo eliminato nella discesa al titolo, mentre Danny Wong molla la presa ad un passo dal podio. La medaglia di bronzo va così al collo di Paul Volpe. L’americano dice addio al possibile terzo bracciale, centrando il 40°In the Money” alle World Series Of Poker.

Adam Adler inizia in svantaggio il duello vs Elio Fox, con 1.500.000 chips rispetto agli oltre 10 milioni del rivale. Ma grazie a due raddoppi consecutivi Adler ribalta la situazione e passa al comando. Fox però prontamente risale al comando e poco dopo fa calare il sipario. Con 2-2 chiama l’allin di Adler con A-10 e un 2 al turn certifica il trionfo di Elio Fox per 393.693 dollari di payout regolare, a cui si aggiungono le taglie dei giocatori eliminati. Il primo bracciale delle WSOP 2018 è dunque assegnato in appena 12 ore di gioco.

Il payout del tavolo finale

  1. Elio Fox $393.693
  2. Adam Adler $243.323
  3. Paul Volpe $169,195
  4. Danny Wong $119,659
  5. Charles Yohannan$86,096
  6. Alex Foxen$63,042
  7. David Eldridge$46,993
  8. Taylor Black $35,671
  9. Joe Cada$27,582

 

13 left nell’evento#1

Lo start delle WSOP 2018 è dato, come tradizione vuole, dal torneo riservato ai dipendenti dei casinò. L’evento#1, il “$565 Casino Employees No-Limit Hold’em“, vede in gioco coloro che solitamente si trovano dall’altra parte della barricata. E a giudicare dai numeri la risposta è stata di quelle importanti, con 566 paganti che hanno dato vita ad un prize pool di 283.000 dollari da spartire in 85 piazze “In the Money“. Si va dal cash minimo di 837 dollari, fino alla prima moneta da 61.909 bigliettoni che verrà accompagnata dal bracciale.

Finalmente 888, la seconda Poker Room online a livello mondiale è arrivata in Italia. Registrati subito! Per te un Bonus immediato di 8 euro senza deposito e Freeroll giornalieri da 5000 euro.

Insomma cifre importanti, per chi nella vita fa un altro tipo di mestiere e non il giocatore di professione. C’è il primo “ITM” azzurro, con il manager Caesars Entertainment Simone Ricci. Per lui 69° posto e 909 dollari di premio. In 13 hanno chiuso il day 1 e questa notte torneranno per la volata al titolo. Davanti a tutti c’è Jodie Sanders con 509.000 pezzi. Una fuga la sua, visto che il primo degli inseguitori è Jordan Hufty a quota 399.000 unità. Il gioco riprende alle 12.00 locali, le 21.00 in Italia con il livello 5.000-10.000 ante 1.000.

Il count ufficiale

  1.  Jodie Sanders (US), 509.000
  2. Jordan Hufty (US), 399.000
  3.  Won Kim (US), 319.000
  4.  Skyler Yeaton (US), 317.000
  5.  Tom Booker (US), 283.000
  6.  Zachary Seymour (US), 242.000
  7.  Katie Kopp (US), 172.000
  8.  Jason Pepper (US), 168.000
  9.  Brad Helm (US), 140.000
  10.  Thomas Yenowine (US), 130.000
  11.  Anthony Dewald (US), 81.000
  12.  Tom Ratanakul (US), 58.000
  13.  Terry Bania (US), 35.000

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento