GIOCARE PUÒ CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA IL GIOCO È VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco
sul sito www.aams.gov.it

Live

WSOP Circuit Italy: Salvatore Scrivo, un avvocato in testa al final table del Main Event

Scritto da
11/09/2017 10:35

1.125


Pasquale Scrivo, nettamente in testa al tavolo finale

L’ultimo atto del WSOP Circuit Italy IV edizione sta per essere scritto, a Campione d’Italia. Il Main Event da 1.100€ è giunto al tavolo finale con 9 protagonisti che cercheranno di infilare il proprio nome nell’albo d’oro, a far compagnia a quelli di Sergio Castelluccio, Matteo Mutti e Andrea Benelli.

Il lungo day 3 ha offerto il consueto spettacolo dello scoppio della bolla, avvenuto con l’eliminazione del 23° classificato. Lo sfortunato bubble-man è Dorian Rios, eliminato dall’attivissimo Marco Graziano quando ormai era rimasto molto short per via di un cooler perso poco prima. In precedenza il torneo aveva perso altri potenziali protagonisti che avevano iniziato la giornata da short stack, come Simone Speranza, Francesco Delfoco e Vincenzo Scarpitti.

Lo stesso Graziano, partito come chipleader, vive un day 3 movimentato ma, tra vari saliscendi, riesce a guadagnarsi l’agognato tavolo finale. Chi invece lo manca di un soffio è il bravo Manuel Solimine: il grinder milanese esce 11° e deve dire ancora una volta arrivederci al grande risultato live.

In tavolo finale a 8 giocatori si ufficializza in tarda serata, ed ha un chiaro padrone:

  1. Salvatore Scrivo 2539000
  2. Ioannis Chortanopoulos 1201000
  3. Eugenio Peralta 1070000
  4. Vitaly Tevis 902000
  5. Jerome Perruchard 763000
  6. Marco Graziano 418000
  7. Serge Danis 324000
  8. Enrico Mosca 225000

Come potete vedere, Salvatore Scrivo si guadagna l’ultimo tavolo con uno stack di oltre due volte quello del più immediato insegutore. Avvocato di professione e rounder per passione, Scrivo avrà davanti uno stack di oltre 2,5 milioni per provare a mettere le mani sui 40mila euro di primo premio, e al dito l’anello più prestigioso.

Bella chance per Eugenio Peralta, player noto online con il nickname “pera76”. Con 1milione davanti sarà davvero molto pericoloso. Come detto, della partita è anche Marco Graziano, seppure short stack, ma più “in salute” di Enrico Mosca. Il pro torinese arriva all’ultimo atto letteralmente aggrappato al torneo, con appena 5 big blinds. Per lui, sicuramente il più esperto al tavolo, ci vorrà comunque una buona dose di fortuna, per risalire la china.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento