Gioco legale e responsabile

News

Sliding doors a Bari: butta Gratta e Vinci da €100.000, disoccupato lo trova in un cestino! Un “tesoro nascosto” da 50 milioni l’anno

Un fortunato disoccupato ha approfittato di una distrazione fatale di un giocatore poco esperto e si è assicurato un Gratta e Vinci da €100.000. I premi non ritirati ogni anno arrivano fino a e50 milioni.

Scritto da
23/04/2019 15:07

2.347


La storia non è bella, ma è a lieto fine. Emerge un profondo disagio sociale dalla vicenda che vi stiamo per raccontare. Un ex pescatore disoccupato di Mola (piccolo paese nell’area metropolitana di Bari), da quando ha perso il lavoro, ha iniziato a rovistare nei cestini della carta per trovare qualche tagliando fortunato nelle tabaccherie e nei bar. Un’ “attività che qualche volta gli consentiva di mettersi in tasca qualche euro, a volte €10, nei momenti più fortunati anche €50.

Sliding Doors, il celebre film del 1998 che ha visto come protagonista Gwyneth Paltrow. Uno scambio di destini è avvenuto anche a Bari nel giorno di Pasqua

A Pasqua, ha trovato un ticket con un numero che ancora non era stato grattato. Ha preso una monetina da 5 centesimi e…. bingo, è spuntata la combinazione vincente da 100.000 euro!

Secondo il Mattino di Napoli, l’uomo era un giocatore “incallito” che, trovatosi senza più alcun reddito, ha comunque continuato a tentare la fortuna, seppur con un metodo alternativo.

Sono molte le persone che spendono una fortuna per i “grattini” ogni giorno, per alcuni è diventata quasi un’ossessione appena entrano in una tabaccheria.

Nell’Italia della crisi economica sempre più profonda, con una povertà diffusa ed una disoccupazione all’apice, è sempre più diffuso il “vizio” del pescatore barese di cercare nei cestini i Grattini vincenti e dimenticati. Cresce il numero dei cercatori di questo “tesoro” nascosto, un tesoretto che all’anno vale dai 40 ai 50 milioni di euro. 

Lo 0,6% dei premi dei Gratta e Vinci non viene ritirato in media.

 

 

Pochi giorni fa, in vista delle festività pasquali, però è arrivata la svolta: ha recuperato un biglietto vincente del “Gratta e vinci” in un cestino della spazzatura all’interno di un bar di un’area di servizio. I Monopoli di Stato devono ancora notificare la vincita al punto vendita, complici le festività. E non è detto che sia stato venduto in quella location ma in un altro tabaccaio.

L’uomo ha trovato nel suo “uovo di pasqua” il tesoretto tanto desiderato, un biglietto che può senza dubbio risollevarlo da una situazione economica non semplice e la speranza è che si liberi da questa ossessione.

Un colpo di fortuna quasi cercato, visto che secondo le ricostruzioni dei testimoni, l’uomo 50enne spesso rovistava nei cestini alla ricerca del biglietto vincente ma ignorato da qualche inconsapevole giocatore.

Sovente ricontrollava tutti i biglietti in attesa dell’errore che poteva valere qualche euro o una fortuna. Il colpo è stato di quelli che fanno rumore visto che ha trovato un grattino da 100.000 euro secondo “La Gazzetta del Mezzogiorno”.

Il barese può ora girare pagina grazie anche alla complicità di un giocatore distratto che non aveva ben capito il regolamento del gioco ed ha, in modo frettoloso, gettato nel cestino il biglietto vincente. Si tratta, molto probabilmente, di uno sliding doors che potrebbe aver cambiato la vita a due persone.

Segui  tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

 

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento