Vai al contenuto

Dan Bilzerian e la sfida heads up più alta della storia contro un ricco magnate NFL

Dan Bilzerian
Dan Bilzerian

Bilzerian vs Gores, l’heads up più ricco della storia del poker

Durante le World Series of Poker (WSOP) dello scorso anno, è iniziata a circolare una voce secondo cui l’ambasciatore di GGPoker Dan Bilzerian avrebbe affrontato il miliardario Alec Gores in una partita di poker heads-up da $ 100.000.000.

Bilzerian da allora ha detto che Gores è in fase di stallo, quindi il futuro della partita rimane in dubbio. Se dovesse davvero accadere, Bilzerian potrebbe trovarsi a fare i conti con un potenziale proprietario della NFL.

Il 69enne Gores, miliardario israeliano che ha fondato la società di private equity The Gores Group e ha fatto gran parte della sua fortuna attraverso acquisizioni con leva finanziaria di aziende tecnologiche, sarebbe interessato ad un franchising sportivo.

Secondo diverse testate giornalistiche tradizionali, come il Los Angeles Times, Gores è candidato all’acquisto dei Denver Broncos insieme ai partner commerciali Dean Metropoulos, 75 anni, e Mat Ishbia, 42. Il trio è partner di un gruppo di investimento con un patrimonio netto combinato di 10 miliardi di dollari.

I Broncos, che hanno recentemente assunto Nathaniel Hackett come nuovo allenatore, sono stati messi in vendita alla fine di gennaio e sono stati valutati 3,8 miliardi di dollari da Sportica. Questo valore supera di gran lunga l’ultima vendita di una squadra della NFL: i Carolina Panthers sono stati venduti per $ 2,3 miliardi nel 2018.

Alec Gores
Alec Gores (gores.com)

Alec Gores e una storia nel poker

Secondo gores.com, Alec Gores ha conseguito una laurea in informatica presso la Western Michigan University ed è il fondatore, presidente e amministratore delegato di The Gores Group, una società di investimento globale focalizzata sull’acquisizione di partecipazioni di controllo in aziende già formate e in crescita che possono trarre vantaggio dall’esperienza operativa dell’azienda e dalla base di capitale flessibile.

Con un portafoglio che comprende oltre 20 società in tutto il mondo con un fatturato annuo combinato di oltre 7 miliardi di dollari, i risultati aziendali di Gores sono ben documentati.

Gores avrebbe battuto il banchiere texano Andy Beal, l’argomento del classico libro di poker The Professor, the Banker, and the Suicide King: Inside the Richest Poker Game of All Time, per una somma presunta di $ 50 milioni. Era anche un giocatore citato frequentemente in “Molly’s Game”, che includeva gente come Tobey Maguire, Leonardo DiCaprio e Houston Curtis.

Alla fine Gores è stato coinvolto in quelle partite nelle quali il manager di hedge fund Brad Ruderman utilizzò denaro da investitori truffati in una sorta di schema Ponzi da 25 milioni di dollari. I giocatori impegnati, incluso Gores, avevano vinto parte di quei soldi.

Tra le persone citate in giudizio c’erano Gores e l’attore Tobey Maguire, che avrebbero vinto rispettivamente $ 445.000 e $ 311.000. Mentre Maguire ha ribattuto colpo su colpo le accuse, Gores si è accontentato di pagare 45 centesimi per dollaro senza però ammettere alcun illecito.

Non vale il tempo di Alec“, ha detto una fonte a GQ Magazine in un articolo del 2012. “Gestisce fondi per 4 miliardi di dollari, per cui non vale la pena affrontare le spese legali“.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Le indiscrezioni sul libro di Bilzerian

Nel suo libro, Bilzerian ha detto di aver incontrato per la prima volta Gores quando il miliardario lo ha contattato attraverso i social media per affrontarsi con enormi poste in gioco. Inizialmente si sono incontrati a casa del multimiliardario di Bel Air per una sfida da $ 50 milioni per una battaglia di no-limit hold’em da $ 2.000 / $ 4.000, entrambi comprando poste per $ 500.000. Bilzerian ha affermato di aver vinto $ 1,6 milioni in quella prima partita, che sarebbe stata la prima di tante.

Nella sua autobiografia, The Setup, Bilzerian ha delineato una lunga storia di partite di poker contro Gores per ingenti somme di denaro.

“Quel ragazzo, Alec [Gores], ha sentito il mio podcast e mi ha mandato un messaggio, nel quale gli facevo presente che l’ho battuto per cifre che si aggiravano intorno ai $ 40- $ 50 milioni, e lui ha risposto, piccato,  che la cifra non era così alta: “mi disse, ‘Voglio giocare heads-up, vediamo chi ha le palle più grandi per giocarsi $ 25 milioni a testa”.

Bilzerian, per tutta risposta, voleva alzare la posta a $ 50 milioni ciascuno e Gores apparentemente era d’accordo. Bilzerian ha immediatamente trasferito i soldi all’ARIA e dalla fine del 2021 ha aspettato che Gores facesse lo stesso.

Nessuno sa se la partita si realizzerà o meno, ma con un potenziale acquisto NFL che incombe, non sarebbe sorprendente vedere Gores evitare qualsiasi controversia, come quella di affrontare il più grande incontro di poker heads-up della storia contro “Il Re di Instagram”.

Competizione NFL

Se Gores, il cui portavoce ha rifiutato di commentare le richieste dei media, acquistasse i Broncos, non sarebbe la prima incursione della sua famiglia negli sport professionistici. Suo fratello, Tim, possiede attualmente i Detroit Pistons della NBA.

Tuttavia, il percorso di Gores per diventare un proprietario di una squadra NFL non sarà facile. I rapporti indicano che le leggende della NFL e gli ex Broncos Peyton Manning e John Elway sono interessati a diventare almeno proprietari di minoranza, mentre Byron Allen, un comico conduttore televisivo diventato dirigente dei media, ha rilasciato una dichiarazione che spera a sua volta di diventare il nuovo proprietario, il che lo renderebbe il primo proprietario afro americano di una franchigia della NFL.

Chad Holloway per Pokernews

"C'è chi pensa che sia impossibile prendere parte a tutti i tavoli finali dei tornei a cui si partecipa. Questo è vero per tutti. Tranne per chi li racconta".