Gioco legale e responsabile

casino · News

Il ragazzo del bug del casinò online è stato condannato a 20 mesi: incassò quasi €250.000

Il 18enne finlandese che ha truffato un casinò online maltese nel 2017 è stato condannato insieme ai suoi genitori. Ecco cosa succederà.

Scritto da
05/09/2018 18:15

3.424


Vi ricordate del ragazzo finlandese che è riuscito a scoprire un bug nella gestione dei pagamenti di un casinò online maltese (autorizzato da MGA)? L’hacker era riuscito alla fine a dirottare sul suo e-wallet la bellezza di circa €250.000 nel 2017.

I giudici sono stati inflessibili e lo hanno condannato a 20 mesi di carcere: la pena è stata sospesa con la condizionale. Se il 18enne dovesse reiterare il reato, finirà dietro le sbarre.

Espero di informatica, riusiva a dirottare tutte le richieste di cash out dei gamblers dei casinò direttamente sul suo e-wallet truffando il casinò e centinaia di persone. Una volta scoperto è stato denunciato ma avendo ancora 17 anni all’epoca dei fatti contestati, è stato condannato con la condizionale, salvandosi dalla prigione.

Il ragazzo ha risarcito tutte le somme rubate ma ha girato una parte dei proventi della sua attività criminale anche ai genitori che sono stati accusati e poi condannati di riciclaggio aggravato.

Il padre (aveva utilizzato €14.500) se l’è cavata con 5 mesi mentre la madre con una condanna di 60 giorni (per lei €7.300). Entrambe le pene sono state sospese essendo incensurati.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento