Vai al contenuto

GDpoker: conferme sul trasferimento in PartyPoker.it

max-pescatoriNon è ancora ufficiale ma arrivano le prime conferme autorevoli: GDpoker.it si trasferirà sulla piattaforma di PartyPoker.it, lasciando il network Ongame. E’ una conseguenza diretta della fusione tra Bwin e PartyGaming. La multinazionale austriaca è proprietaria sia della poker room arancione italiana che della nota rete svedese.

Con la creazione della nuova multinazionale europea, quotata in borsa a Londra, i vertici hanno deciso di mettere in vendita Ongame. Logica una scossa di assestamento anche in Italia con la migrazione di GDPoker su Party. Lo conferma ad Assopoker Carlo Cavaliere, poker manager di GD-Bwin: “Su PartyPoker trasferiremo tutta la programmazione di GDPoker: sit and go, tornei e cash game. Non è ancora prevista la data ufficiale dell’operazione”.

Saranno apportate diverse modifiche e verranno mantenute le caratteristiche funzionali di PartyPoker ed i tornei più importanti. Sotto il profilo tecnico aumenterà la velocità nella distribuzione delle carte e sarà leggermente modificata la grafica per rendere ancora più accattivante e rilassante la nuova piattaforma che diventerà uno dei network italiani più interessanti. Se un utente è iscritto sia su Party che su GD, manterrà due account diversi e due nick (a meno che non coincidano).

Dall’altro lato, Ongame si sta muovendo per formalizzare partnership importanti con brand prestigiosi come Mondadori ed altre rooms internazionali che entreranno in Italia acquisendo una delle 200 concessioni previste dalla Comunitaria.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Per capire nel dettaglio le principali novità dell’operazione, leggi la discussione dedicata sul nostro forum, con i chiarimenti autorevoli dei due referenti della room “smiki82711” e Carlo “BahaXIII” Cavaliere.

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere tutte le novità (no spam) di assopoker direttamente nella tua casella di posta

Giornalista e consulente nel settore dei giochi da più di due decenni, dal 2010 lavora per Assopoker, la sua seconda famiglia. Ama il texas hold'em e il trading sportivo. Ha "sprecato" gli ultimi 20 anni della sua vita nello studio dei sistemi regolatori e fiscali delle scommesse e del gioco online/live in tutto il Mondo. Editor in Chief.