Gioco legale e responsabile

News

High Stakes Duel: fra sette giorni la rivincita tra Phil Hellmuth ed Antonio Esfandiari

A quasi due mesi di distanza, Phil Hellmuth ed Antonio Esfandiari, tornano a sfidarsi sotto l'occhio delle telecamere per il secondo atto dell'High Stakes Poker. Nella prima sfida ha esultato "The Poker Brat", il quale dopo aver sofferto inizialmente, ha preso le misure al rivale. Vittoria in rimonta  e 100.000 dollari nelle sue tasche. Nella rivincita la posta in palio sarà di 200 mila bigliettoni.

Scritto da
16/09/2020 12:00

593


Sette giorni alla rivincita

Phil Hellmuth ed Antonio Esfandiari accendono il countdown dell’High Stakes Duel. La prossima settimana secondo round fra i due, esattamente nella notte fra mercoledì 23 e giovedì 24 settembre. Si riparte dall’uno a zero a favore del 15 volte campione WSOP. Posta raddoppiata quindi, rispetto ai 100 mila dollari nel piatto nella prima sfida e questo aggiunge sicuramente maggior pepe al duello.

Phil Hellmuth

Ricordiamo che chi vince regna e lo sfidante sconfitto ha 30 giorni di tempo per chiedere un nuovo duello, raddoppiando appunto la cifra in palio. Così è successo dopo il primo round, con “The Magician” che ha subito chiesto ed ottenuto una seconda chance per prendersi lo scalpo di “The Poker Brat“. E se il buongiorno si vede dal mattino ci attende un grandissimo duello, così come lo è stato il primo.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Alla fine di luglio l’attesa è stata incendiata dalle parole dei due players, i quali poi hanno saputo anche dimostrare con i fatti la loro bravura. In quell’occasione Esfandiari sembrava aver preso il controllo totale del match, ma Phil Hellmuth si è confermato indistruttibile e con grande forza ha ribaltato la situazione, per poi vincere il match.

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

Palmares da fenomeni

Il primo heads up del neo nato format, High Stakes Duel, non poteva che iniziare con due campioni del calibro di Phil Hellmuth ed Antonio Esfandiari. Il primo è il record man di bracciali vinti alle WSOP, a quota 15 e per il momento appare imprendibile. Il “Mago” dalla sua ha 3 bracciali in carriera e due titoli WPT. In totale lo score di questi giocatori recita 50 milioni di dollari vinti, solo nel poker live.

Da questo si capisce l’importanza e la risonanza che possono dare due players così fenomenali ad un nuovo format. Il regolamento poi è davvero particolare. Come detto, da una parte chi vince regna e dall’altra chi perde ha un mese di tempo per chiedere un secondo heads up, raddoppiando la posta in palio. In totale il montepremi può arrivare a 12.8 milioni di dollari. Semplicemente esplosivo.

Due Showman

Oltre alle vittorie però, Phil Hellmuth ed Antonio Esfandiari sono anche due personaggi che bucano lo schermo, citando una frase tanto cara al mondo della televisione in fatto di audience. Il 15 volte campione WSOP è un vulcano che erutta con grande facilità, quando le cose girano male al tavolo o se provocato. Con Hellmuth lo show è più fuori dal tavolo che dentro ad esso.

Antonio Esfandiari

Antonio Esfandiari

Dall’altra parte “The Magician” è un personaggio istrionico e capace di monopolizzare l’attenzione. Lo ha dimostrato anche nel primo duello, quando un certo punto stava massacrando il rivale a suon di piatti vinti e di frecciatine per farlo tiltare. Insomma tra mercoledì e giovedì notte della prossima settimana le scintille sono assicurate nella prima rivincita dell’High Stakes Duel.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento