Vai al contenuto

Ivan Demidov con le superstars

Non ha la faccia di una meteora. Non lo è, anzi. Ivan Demidov e’ stato una delle rivelazioni piu’ prepotenti del 2008, con il suo secondo posto al Main Event WSOP e il terzo al Main Event WSOPE, oltre ai molti risultati di contorno. E’ già un gran bel giocatore, e appare molto maturo per i suoi 27 anni. Tutto ciò gli conferisce un’immagine al tavolo serena ma estremamente solida, e i risultati parlano per lui.

Come tutte le star emergenti, anche Ivan si è affidato ad un’agenzia per gestire la propria immagine. Si chiama PokerRoyalty, ha sede – e dove se no? – a Las Vegas e annovera nella sua scuderia gente come Daniel Negreanu, Phil Hellmuth, Erick Lindgren e Gus Hansen.

“Anche se la mia carriera mi porta in giro per il mondo, casa mia è sempre la Russia. Lavorare con Poker Royalty, con le loro risorse, mi aiutrà a portare avanti al meglio la mia carriera, e coglere il meglio delle opportunità che mi si presenteranno, in Russia o altrove", sono le parole del giovane campione russo.

Dal canto suo PokerRoyalty, che nello scorso autunno ha inaugurato la prima sezione europea, conta molto sull’ingaggio di Ivan Demidov come traino per le sue attività nel Vecchio Continente. Ivan infatti si concentrerà primariamente sugli EPT e su tutti i principali eventi europei, mentre si recherà in USA solo per le prossime WSOP.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

“Ivan è un giocatore di enorme talento, e dai margini di miglioramento ancora inesplorati. Il suo successo ha creato grande entusiasmo in Russia, e PokerRoyalty è lieta di poterlo aiutare a scegliere le migliori opportunità per la sua carriera" ha affermato James Sullivan, presidente di Poker Royalty.

Un contrattempo (Il ritardo di una banca nel rilascio della carta di credito, ndr) ha invece impedito allo stesso Demidov di essere presente all’NBC National Heads Up Poker Championship,evento partito la scorsa notte in cui avrebbe dovuto affrontare, nel primo turno, Scotty Nguyen. Lo ha sostituito Hevad Khan.

 

"Assopoker l'ho visto nascere, anzi in qualche modo ne sono stato l'ostetrico. Dopo tanti anni sono ancora qui, a scrivere di giochi di carte e di qualsiasi cosa abbia a che fare con una palla rotolante".
MIGLIORA IL TUO POKER CON I NOSTRI CONSIGLI