Vai al contenuto

La storia di Hal Lubarsky, primo non vedente ITM alle WSOP

Hal Lubarsky durante il Main Event WSOP 2007Il poker texas hold’em ci ha spesso messo di fronte alle storie più varie: storie di vincenti, di scommesse, di molto denaro e pagine sui giornali. Esistono poi altre storie, come quella di Hal Lubarsky, che pur essendo diverse non sono meno meritevoli di essere raccontate.

A causa di una malattia degenerativa, Lubarsky ha perso completamente l’uso della vista e parte dell’udito. Prima che la malattia lo privasse completamente della vista, circa 20 anni fa, Hal si era trasferito a Las Vegas per giocare a poker, dove frequentando principalmente il Mirage era stato capace di salire dai limiti $3/$6 fino a quelli $150/$300 di H.O.R.S.E., diventando piuttosto conosciuto fra molti top players.

L’aggravarsi della sua malattia e la conseguente perdita totale della vista – nel 2004 – lo avevano fatto piombare in una profonda depressione, costringendolo anche ad abbandonare il poker live. Ma quegli anni sono gli stessi del boom del poker online: Lubarsky inizia così a giocare da casa, dove con l’aiuto di un “reader” riesce a multitablare.

Si tratta di una persona in carne ed ossa che si limita tuttavia a dirgli soltanto quali siano le carte a sua disposizione, quelle del board e l’importo delle puntate: lo statunitense ha sempre tenuto a specificare di assumersi la piena responsabilità di ogni sua decisione al tavolo.

Nel 2006 la dirigenza del Mirage acconsente perché Lubarsky acceda nella loro poker room assieme ad un “reader”, e così l’anno seguente Hal chiede un colloquio con Harrah’s perché possa fare lo stesso nel torneo di poker più prestigioso al mondo: il Main Event delle WSOP.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

Inizialmente la direzione era incline a non consentire che un’altra persona sussurrasse nell’orecchio di Lubarsky quali carte avesse e cosa fosse presente sul board, tuttavia il giocatore riporta di aver risposto nel seguente modo: “Non è mia intenzione crearvi problemi, ma è probabile che possa guadagnare più denaro denunciandovi piuttosto che partecipando al torneo”.

Hal Lubarsky riesce così non solo a partecipare al Main Event WSOP 2007, ma addirittura a finire ITM al 197esimo posto, vincendo 54.000 $ e diventando così l’unico giocatore non vedente ad essere mai andato a premio nell’ambito delle WSOP.

Dal 2008 Hal Lubarsky è un pro di Full Tilt Poker e riesce a giocare a poker online grazie a uno speciale computer parlante: una storia certamente differente di cui siamo soliti parlarvi, ma che fa capire quanto il poker texas hold’em possa diventare talvolta tutt’altro che un semplice gioco.