Gioco legale e responsabile

News

Sam Trickett derubato: i ladri prendono Suv e le scarpe da gioco di Rooney, ma si salva il Ferrari

Incursione a casa di Sam Trickett. Il noto pro inglese, è stato derubato pochi giorni fa. I ladri, approfittando dell'assenza del player, si sono introdotti nella sua casa di  Paddington. Sparito il Suv e anche le scarpe da gioco di Wayne Rooney, l'idolo di Sam. Incredibilmente però i ladri non hanno preso anche la "seconda auto" del giocatore britannico: un ferrari testa rossa. 

Scritto da
29/11/2019 17:00

2.387


 

Rooney o il Ferrari?

Giorni brutti per Sam Trickett. Il player inglese si è recato per giocare qualche torneo nel Vecchio Continente e i ladri ne hanno approfittato. Nato a Nottingham, ma residente in questo esclusivo sobborgo di Londra, Sam ha avuto una brutta sorpresa al ritorno assieme alla moglie. I ladri infatti, oltre che a mettere a soqquadro la casa, hanno rubato il Suv del professionista britannico. Da un oggetto di valore ad un oggetto affettivo. Durante la conta dei danni e delle cose rubate, Sam Trickett ha constatato anche il furto di un paio di scarpe da calcio. Ma non un paio qualsiasi, ma quelle di Wayne Rooney.

Wayne Ronney ai tempi dello United

L’ex stella del Manchester United, infatti, ha regalato personalmente le sue scarpe da gioco qualche anno fa a Sam Trickett, il quale è un grande tifoso dei “Red Devils“. Un furto all’apparenza curioso. In realtà nel mercato dei collezionisti di oggetti appartenuti a grandi campioni, girano cifre da capogiro su questi cimeli e probabilmente i ladri sono andati a colpo sicuro. Ma quello che lascia a bocca aperta e ciò che non hanno rubato i ladri. La Ferrari testa rossa di Sam trickett, a sua volta parcheggiata nel Box dove è stato portato via il Suv. Probabilmente sapevano di non essere in grado di smerciare per tempo una macchina così preziosa e dal valore altissimo.

Poker Players nel mirino

Il furto subito da Sam Trickett non sembra casuale secondo la polizia inglese. I ladri sono andati a colpo sicuro: sapevano dell’assenza dei padroni di casa, conoscevano il codice per disattivare l’allarme e soprattutto hanno dimostrato una grande precisione nella scelta degli oggetti da rubare. Tutto ciò fa pensare solo a dei professionisti. Sam Trickett non è il primo poker player derubato in questo modo e molti altri suoi colleghi, specie al di la dell’oceano, si sono trovati inermi di fronte alla visita dei ladri.

Sam Trickett e la moglie

I giocatori di poker in epoca moderna sono in molti casi delle stars. E anche quando non lo sono, restano dei personaggi conosciuti. Le loro vincite non passano inosservate nemmeno a chi ha brutte intenzioni e dunque i ladri sanno di trovare quasi sempre oggetti di valore nelle case dei players. Una volta che il giocatore si trova all’estero o comunque lontano da casa per qualche torneo, possono colpire indisturbati. Sam Trickett, suo malgrado, è l’esempio lampante di tutto questo.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento