Vai al contenuto

Liv Boeree: “Voglio Las Vegas!”

liv-boereeLa vera attrazione dell’ultima tappa del PokerStars UKIPT di Nottingham, è stata Liv Boeree che si è divertita a prendere in contropiede i media britannici, esprimendo un inedito desiderio: “voglio trasferirmi a Las Vegas per proseguire la mia carriera da professionista”. Un progetto che realizzerà a medio termine: “nel frattempo – promette – voglio vincere ancora un titolo dell’ European Poker Tour ”.

SinCity, seppur abbia perso un po’ del suo fascino e sia criticata dai top players per la scarsa action  nei tavoli High Stakes, rimane sempre un punto di riferimento per il poker mondiale. Alla fine, nonostante le minacce di addio, Phil Ivey, Tom Dwan e Doyle Brunson, continuano a mantenere la propria residenza in Nevada e nessuno se la sente di tagliare il cordone ombelicale con la Strip (anche per le note agevolazioni fiscali). Ed un giorno, ‘durrrr’ e company, potrebbero avere come vicina di casa la bellissima Liv, ragazza acqua e sapone, abituata alla quiete della campagna inglese ma disposta a sfidare il caldo torrido del deserto pur di scrivere il suo nome nell’Olimpo del poker.

Per ambientarsi al clima ostile di Las Vegas, a marzo, Liv parteciperà all’esclusivo evento NBC Heads-Up Championships che ha sempre portato fortuna al gentil sesso: dodici mesi fa vinse Annie Duke, nel 2009 invece sfiorò il colpo grosso Vanessa Rousso. Quest’anno sarà la volta di Liv?

A Nottingham, la britannica dagli occhi di ghiaccio è stata assediata da giornalisti dopo la recente vittoria nel Sunday Warm-up su PokerStars, quando è riuscita a battere un field di 4.710 players.  Risultato che le ha permesso di incrementare il proprio bankroll di 147.780$. E’ l’affermazione più importante online della sua carriera: “Vincere è stato abbastanza semplice: ho avuto molta pazienza nelle prime fasi ed ho potuto gestire parecchie buone mani. La vittoria mi ha dato fiducia: sono soddisfatta del mio gioco”.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Negli ultimi 12 mesi, tra live e online, ha guadagnato 1,5 milioni di euro. Grazie all’affermazione nell’EPT di Sanremo la sua popolarità è aumentata a dismisura: “E’ strano, è successo tutto così all’improvviso. L’altro giorno ero seduta da Hooters per un drink e dei ragazzi hanno iniziato a riprendermi. Non importa, non mi dà noia. Sono tutti molto amichevoli e la cosa mi piace, purché rimanga entro certi confini”.

L’Europa però inizia a starle stretta: “In futuro mi trasferirò – ribadisce – a Las Vegas per proseguire la mia carriera di giocatrice professionista”. Al momento, essendo legata ad un contratto con PokerStars, il suo obiettivo principale rimangono i tornei live nel vecchio continente: “Voglio partecipare a molti eventi dal vivo, nella speranza di poter vincere un altro EPT”.

COMPARAZIONE GIOCHI
Editor in Chief Assopoker. Giornalista e consulente nel settore dei giochi da più di due decenni, dal 2010 lavora per Assopoker, la sua seconda famiglia. Ama il texas hold'em e il trading sportivo. Ha "sprecato" gli ultimi 20 anni della sua vita nello studio dei sistemi regolatori e fiscali delle scommesse e del gioco online/live in tutto il Mondo.