Gioco legale e responsabile

News

Mondo Poker: pokerista centra bet da 150 a 1, Holzhauer ko a Jeopardy, poker skill game nel Nebraska?

La nostra rubrica sul mondo del poker. Le notizie del giorno: Jon Lawson ha trasformato $500 in $75.000 grazie ad una scommessa vincente, Holzhauer non riesce a trionfare nel torneo di Jeopardy dedicato ai GOAT, nel Nebraska proposta una legge per inserire il poker tra gli skill game.

Scritto da
16/01/2020 12:30

1.827


Jon Lawson poker

Jon Lawson durante un torneo del WPT

 

Jon Lawson e una bet da 150 a 1

Un giocatore di poker del Nebraska, che risponde al nome di Jon Lawson, è riuscito a trasformare una scommessa da $500 in un risultato da $75.000, grazie alla vittoria di Joe Burrow nell’Heisman Trophy, premio assegnato ogni anno al miglior giocatore di football universitario NCAA.

Lawson, che in carriera ha vinto oltre $170.000 nei tornei di poker live, ha piazzato la scommessa lo scorso giugno, mentre si trovava a Las Vegas per le World Series of Poker, più precisamente al Golden Nugget.

All’epoca, le odds sulla vittoria del quarterback degli LSU Tigers nell’Heisman Tropy erano di 150 a 1. Lawson avrebbe voluto puntare $1.000, ma il bookmaker del Golden Nugget accettava solo bet fino a $500.

“Se non ricordo male stavo giocando un torneo di poker al Binion’s ed eravamo in pausa cena, quando mi fermai al Golden Nugget. Parlai col loro bookie e vidi che Joe era quotato 150 a 1. Volevo puntare 1k ma mi hanno permesso solo 500 dollari”.

Il pokerista americano ha dichiarato che quei $75.000 rappresentano la cifra più alta che abbia mai vinto tramite una scommessa sportiva, superiore anche al miglior risultato singolo in un torneo di poker, un 7° posto da $16.495 all’Heartland Poker Tour di Kansas City.

Jeopardy GOAT, niente da fare per l’ex pokerista James Holzhauer

Ken Jennings ha vinto martedì il torneo di Jeopardy, celeberrimo quiz televisivo americano, dedicato ai Greatest of All-Time, battendo Brad Rutter e l’ex giocatore di poker professionista James Holzhauer.

La scorsa primavera, Holzhauer – ex pro di poker online – aveva vinto 32 partite di Jeopardy consecutive, raccogliendo oltre 2,4 milioni di dollari di vincite. Cifre pazzesche, ma niente in confronto al record di Ken Jennings, che di partite consecutive ne vinse ben 74, seppur nell’ormai lontano 2004.

Dei quattro match di finale, Jennings ne ha vinti tre, lasciando spazio al solo Holzhauer nel secondo match. Nessuna vittoria invece per il terzo classificato Rutter.

Segui  tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

Nebraska, una legge per equiparare poker, fantasy sports e scommesse agli skill game

Potrebbe essere il Nebraska il sesto stato americano a regolamentare il poker online. Qualche giorno fa, il senatore Justin Wayne ha introdotto un progetto di legge che inserirebbe una serie di giochi, tra i quali poker, fantasy sports e scommesse sportive, tra i cosiddetti skill game.

Le proposte di Wayne fanno parte di un doppio pacchetto: nel primo, si punta ad emendare la legge statale in modo da permettere il gioco nei casinò e le scommesse sportive in Nebraska; nel secondo, si punta ad espandere la definizione di lotteria, per includere proprio le scommesse sportive.

Per i giocatori di poker, le leggi riguardanti gli skill game sono ovviamente quelle più importanti. Il concetto spinto da Wayne è che la conoscenza degli sport e l’abilità di utilizzare l’analisi per fare previsioni accurate siano entrambe cruciali sia nelle scommesse sia nei fantasy sports, prima di passare al poker.

“Anche alcune tipologie di poker richiedono conoscenza e abilità”, si legge nel progetto. “Sebbene il poker abbia una componente randomica nelle carte distribuite ai partecipanti, per avere successo occorre più abilità che fortuna, in un gioco dove le decisioni strategiche influenzano gli altri partecipanti e infine il risultato della partita”.

Qualora le proposte del senatore venissero approvate, il Nebraska legalizzerebbe gran parte del prodotto gambling – oggi quasi totalmente illegal – permettendo agli operatori di offrire poker, fantasy sports e scommesse.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento